Quotidiani locali

«Al momento» resiste Spal avanti con Semplici

Ieri la società ha comunicato il programma settimanale degli allenamenti Indicando che sabato il mister farà la conferenza per presentare la gara di Napoli

FERRARA. Leonardo Semplici resta sulla panchina della Spal. Così almeno pare. Ieri mattina, sul proprio sito ufficiale, la società ha infatti pubblicato il programma degli allenamenti settimanali, ed ha specificato che sabato - in orario da determinare, sulla scorta dell’ultima seduta di rifinitura e della successiva partenza per Napoli - «il tecnico biancazzurro Leonardo Semplici terrà la conferenza stampa di presentazione della gara Napoli-Spal».

Ecco perchè era così importante, domenica sera, attendere la scaletta degli allenamenti. Per capire. Per decifrare il «al momento» con cui dalle segrete stanze spalline - anche dopo il summit proprietà/dirigenza di domenica - si era diffusa la decisione di andare avanti con Semplici. Come abbiamo già sottolineato, e come ripetiamo, era quell’avverbio, «al momento», che si prestava agli interrogativi. Bene, adesso sappiamo, anche se non si possono avere certezze in assoluto (il perché lo spieghiamo a parte). E si tratta di capire, naturalmente, se le valutazioni (legittime, la società ha il diritto di riflettere su come ritiene operare) si fermeranno qui e non andranno oltre. La discriminante, infatti, non può essere Napoli. Al San Paolo ci sta che si possa perdere, anche nettamente. Come il Sassuolo è ripartito dopo lo 0-7 di Torino con la Juve pareggiando con il Sassuolo, la Spal - nel caso in cui cada in Campania - dovrà focalizzare l’attenzione sul successivo cruciale confronto di Crotone. Cui però dovrà arrivare bene, soprattutto mentalmente. Per questo sarà importante fare una buona partita a Napoli, e non dare alcunchè per scontato. La storia del calcio è zeppa di sorprese, di risultati inattesi. Guai sentirsi battuti (o, peggio, strabattuti) in partenza. Gli azzurri, per quanto stratosfericamente superiori, dopodomani avranno anche l’Europa League e sono alle prese con una rosa corta, ridotta dagli infortuni. Una Spal tonica, viva, sul pezzo, dovrà e potrà giocarsi le sue carte, per ridotte - al confronto con quelle avversarie - che possano essere.

Ma, soprattutto, la Spal ha bisogno di fortificarsi, di acquisire fiducia, certezze. E per questo è indispensabile che tutto l’ambiente sappia che l’allenatore è saldo al timone, non legato all’andamento di una partita o due. Semplici è il comandante? Avanti con lui, per conquistare la salvezza. Lo spogliatoio deve ricevere un segnale di questo genere, non pensare che un nuovo arresto, un cedimento reattivo (che non deve più capitare), possa riaprire il fronte delle discussioni interne sul futuro del tecnico. Se «al momento» Semplici rimane, che questo «al momento» si protragga fino al termine.

Anche perchè, diciamola tutta, se la società avesse proprio inteso cambiare, e /o intendesse ancora farlo, allora avrebbe dovuto farlo dopo Cagliari, o nell’immediato post Milan, o tra ieri e oggi. Procrastinare tale eventuale scelta non avrebbe senso, significherebbe aver perso e perdere solo del tempo. Dopo Napoli ci saranno Crotone, il derby col Bologna, la trasferta di Reggio Emilia con il Sassuolo. Si tratta delle tre partite che con tutta probabilità determineranno il futuro della Spal. Se si voleva o se si vuole un nuovo timoniere, allora era ed è l’attimo. Se, al contrario, c’è effettiva fiducia in Semplici, ritirargliela - eventualmente - al termine della prossima gara o delle prossime due partite sarebbe una mossa controproducente perchè tardiva alla luce dei dubbi maturati in seno alla società e dell’ulteriore scorrere delle giornate di campionato.

Atteniamoci dunque al programma diffuso ieri dalla Spal, che contempla la permanenza di mister Semplici. Certo è difficile pensare che le voci diffusesi ieri a livello nazionale circa il possibile, imminente, esonero del tecnico, siano nate dal nulla, ma questa è la situazione. Ci sentiamo di affermare che mai come in questo momento la Spal avrebbe bisogno di sicurezze, e non di un rincorrersi di ipotesi.

E allora diciamo che Leonardo Semplici rimane. Al momento...

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon