Quotidiani locali

Dalla società un aiuto a tante associazioni

Consegnati 13.000 euro ricavati dalla vendita di ceramiche e maglie storiche Mattioli ed i Colombarini: «Siamo felici di continuare queste esperienze»

FERRARA. La dirigenza spallina ha consegnato ieri a all'Istituto Don Calabria-Città del Ragazzo e all'associazione "Vola nel Cuore", il ricavato della vendita delle ceramiche celebrative della promozione della Spal in serie A, realizzate da Ceramica Sant'Agostino e vendute presso lo showroom dell'azienda ed allo Spal Store di via Voltapaletto. Presenti per la società patron Francesco Colombarini con la compagna Simonetta, Simone Colombarini e la moglie Elisa, il presidente Walter Mattioli. Delle 500 piastrelle ne sono stati vendute 322 per un ricavato di 6.220 euro, ripartito equamente tra le due associazioni. Così Simone Colombarini: «Per questa iniziativa diciamo grazie a Ceramica Sant’Agostino che si è fatta carico di tutti i costi, grazie a Filippo Manuzzi; per il resto dobbiamo ringraziare i nostri tifosi».

Filippo Manuzzi: «È stato un grande piacere abbinare il nostro nome ad una iniziativa così importante».

Per il centro Perez premiata Anna Perale assieme a Nino D’Ambola che ha spiegato che «il centro Perez ospita 25 adulti che hanno subito traumi cranici, si fa teatro, attività motoria, si coltiva l’orto e molto altro perchè la vita può dare anche in questi casi un’altra occasione».

D’Ambola ha evidenziato anche il continuo impegno degli ex spallini Mora, Castagnetti e Silvestri.

Poi il turno del presidente di Vola nel Cuore, Tiziano Menabò che ha spiegato che «si è costruita una rampa con la quale i bambini disabili potranno salire su un cavallo per svolgere attività di ippoterapia. Potere salire da soli sul cavallo per i bambini è psicologicamente importante».

A seguire, sono stati consegnati alle onlus "Dalla Terra alla Luna", "Fondazione Ado", "Andos", "Associazione Giulia", "Nati Prima", gli assegni con il ricavato dell'asta online delle maglie storiche dei giocatori biancazzurri in occasione di Spal-Verona. Le maglie hanno consentito di arrivare ad un introito complessivo di 7.575,35 euro.

1500 euro il contributo per ogni associazione, con la Spal che ha integrato. Francesco Colombarini ha commentato: «È un’attività della Spal delle più meritorie, qualcosa che in molti ci invidieranno».

Il via con Andos e la presidente Marcella Marchi: «Sono commossa, non è facile avere contributi di questi tempi, noi facciamo riabilitazione delle donne operate al seno. Continuare presuppone un impegno economico importante, ringraziamo la Spal».

Per Associazione Giulia, Roberta Girotto: «Grazie alla Spal che ci sostiene da tempi immemori. Il 16 marzo torniamo ad “Un angelo di nome Giulia” con Teocoli, Creti e Poltronieri e un tributo a Mango».

“Dalla Terra alla Luna”, con Laura Pezzini - premiata da Simonetta Giannini - , associazione di genitori con nel nucleo una persona affetta da autismo». Walter Mattioli ha premiato Nati Prima con la presidentessa Marika Massarenti. «Siamo sempre attenti - ha detto Mattioli - a capire le problematiche, la Spal è stata premiata nel 2016 per i suoi eventi nel sociale, siamo felici di continuare queste esperienze».

Lo scopo è sostenere le famiglie con bambini nati prima del termine. Chiusura con Elisa Colognesi e la presidente di Ado, Daniela Furiani: «Grazie alla Spal. Ado nasce per aiutare le persone malate. Ora stiamo creando una struttura per i malati di Sla e Parkinson».

Andrea Tebaldi



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro