Quotidiani locali

prima categoria 

Casumaro, Mesola e San Carlo all’inseguimento

FERRARA. Confonti al calor bianco e molte gare complicate, ma forse San Carlo-Consandolo batte tutte. La squadra di mister Battaglioli si sta confermando da onda lunga e crescita costante, il...

FERRARA. Confonti al calor bianco e molte gare complicate, ma forse San Carlo-Consandolo batte tutte. La squadra di mister Battaglioli si sta confermando da onda lunga e crescita costante, il Consandolo, dopo una buonissima partenza, ha mostrato qualche calo, ma si tratta di un confronto tra squadre solide, esperte e che sanno colpire in molti modi. I rossoblù, in trasferta, ne hanno vinte cinque, sia pure mostrandosi spietati contro le squadre di bassa classifica e perdendo i confronti con le prime. Il San Carlo (senza lo squalificato Busatti) in casa non ha mai perso. Preferenza ai locali.

Al secondo posto, il confronto a Bentivoglio (out Malagoli, squalificato) del Berra. I ragazzi di Grassi, quando sono al completo, se la giocano con tutti. Ormai è un po’ che lo si dice e i fatti lo hanno suffragato. I bolognesi sono solidi, al vertice non per caso e con molti uomini d’esperienza che possono fare la differenza. Il Berra è un meccanismo ben organizzato, capace di colpi d'ala improvvisi e di grande solidità. Non ci sarà il concreto Zucconelli, squalificato. Poi, Gallo-Sporting Poggese, un derby. I granata domenica hanno perso, ma stanno attraversando un momento discreto, anche se non sul piano dei risultati. Lo Sporting viene da una sconfitta con il Casumaro, al confronto della quale la battaglia di Canne era finita pari. Il punticino non serve, chi perde prende una mazzata feroce.

La Comacchiese recupera gli squalificati; il Basca, (senza Mussaid e Maggiori, sospesi dal giudice sportivo) sulla carta è inferiore, ma entrambe non vincono da quattro partite. A dare un’occhiata ai numeri, il Funo a Casumaro avrebbe le stesse possibilità di sopravvivenza di un gelato alla crema in un altoforno. Unica vocina stonata i pochi passi falsi in casa delle Lumache e una più che discreta attitudine del Funo a chiudersi con ordine. Il Magnavacca (out Jonas Cavallari) ha solo una vittoria nelle ultime dieci partite. Il Galeazza fuori ne ha persa solo una e vinte quattro: pericolossimo. La Codigorese (senza gli squalificati Buttini e Ruffato) è in difficoltà, non vince da dieci gare; la Massese ha molti uomini di rilievo, soprattutto in fase offensiva (da Vaccari a De Leo). Infine XII Morelli-Mesola: per i morellesi, tanta simpatia e apprezzamento per l’impegno, ma se il Mesola non vince, rischia di farsi volare via il campionato.(ale.bas.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro