Quotidiani locali

Zenga è determinato «Terremo dietro la Spal»

Il mister del Crotone: correremo per 90 minuti e onoreremo la maglia «Loro con due punte. L’intensità sarà sempre la nostra compagna di viaggio»

FERRARA. Si avvicina sempre più la gara salvezza tra la Spal e il Crotone, in programma domani alle 12.30 allo stadio “Scida”. La preparazione prosegue a buoni ritmi anche in Calabria dove la squadra di mister Walter Zenga continua ad allenarsi senza soste al centro sportivo “Antico Borgo”.

Saranno Stoian, Tumminello, Festa e Simic i quattro calciatori che dovranno saltare la delicata sfida con i biancazzurri, a causa di differenti acciacchi fisici, mentre tutto il resto del gruppo pitagorico è arruolabile. Zenga ha dunque la possibilità di fare una discreta pre-tattica con alcuni ballottaggi (praticamente uno per reparto) che saranno sciolti soltanto nelle ore di avvicinamento al lunch match di domani.

Ieri, a due giorni dalla partita, evadendo così di qualche ora dal tradizionale protocollo di avvicinamento alla gara, sono arrivate proprio le parole dell’allenatore rossoblù Walter Zenga:

«Abbiamo preparato la gara come facciamo durante tutte le settimane, senza cambiare nulla, nemmeno gli orari. Tutto normalissimo con l’intensità che deve continuare ad essere la nostra compagna di viaggio. Il nostro atteggiamento deve essere sempre di grande attenzione indipendentemente dall’avversario che andiamo ad affrontare, correndo per novanta minuti e onorando la maglia. La mia squadra - ha proseguito Zenga - deve continuare a lottare con questo spirito ed a giocare con lo stesso atteggiamento per raggiungere una crescita costante. La non brillante prestazione di Ajeti a Benevento? A mio parere è stato il migliore in campo. Voi (i giornalisti; ndr) valutate le partite e le prestazioni in base al risultato finale e non sulla scorta di ciò che fa la squadra nel suo complesso. Grazie a lui in mezzo al campo abbiamo resistito all’urto del Benevento nella prima frazione di gara».

L’allenatore dei rossoblù ha poi proseguito spendendo qualche parola sulla formazione di mister Leonardo Semplici, per inquadrare lo scontro diretto che per i calabresi può valere una bella fetta di salvezza (in caso di vittoria andrebbero a +7):

«Non so quello che farà la Spal, ma - per contro - so bene quello che faremo noi. Credo comunque che i biancazzurri se la verranno a giocare con due punte perché il loro modo di giocare è stato sempre quello e soltanto contro le grandi squadre hanno messo Kurtic come giocatore di raccordo al posto di un attaccante. Contro le formazioni con cui la Spal si reputa allo stesso livello gioca con due attaccanti di ruolo, per cui mi aspetto che faccia questo anche domenica (domani; ndr) qui a Crotone. Avere già alle spalle in maniera diretta Verona e Benevento - ha terminato Walter Zenga - ci deve dare la forza e la voglia di tenere dietro anche la Spal».(a.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro