Quotidiani locali

Scatta la Coppa Carnevale La Spal sfida l’Az Alkmaar

Oggi al Mazza alle 15 la prima gara del prestigioso Torneo di Viareggio

FERRARA. Torneo di Viareggio: ciak d’inizio e tutti finalmente in campo. Prenderà il via ufficialmente oggi, allo stadio Paolo Mazza, l’esperienza della Spal Primavera alla settantesima edizione della “Coppa Carnevale”, la prestigiosa vetrina internazionale riservata alla formazioni giovanili provenienti da tutti i continenti. La squadra di mister Marcello Cottafava è stata inserita nel decimo e ultimo girone sorteggiato, facente parte del gruppo B assieme ai talentuosi olandesi dell’Az Alkmaar, ai giovanissimi della Lucchese (formazione Berretti) e al forte Genoa che gravita nella zona playoff nel campionato Primavera 1. Si prospetta di certo un girone avvincente con il passaggio del turno agli ottavi di finale che sarà possibile soltanto in caso di primato nel raggruppamento o risultando una delle tre migliori seconde dei cinque gironi del gruppo B. Insomma, per i calcoli ci sarà tempo.

Intanto la Spal scenderà in campo oggi alle ore 15 (gara di novanta minuti) contro gli olandesi nella casalinga cornice del Mazza. Le successive uscite saranno giovedì a Tavarnelle di Val Pesa (ore 17 stadio Torquato Pianigiani) contro la Lucchese e domenica mattina (ore 11 stadio Bresciani) a Viareggio con il Genoa. La squadra biancazzurra arriva all’evento forte di due vittorie consecutive in trasferta ottenute in campionato contro Venezia e Carpi che hanno permesso a Boccafoglia e compagni di piazzarsi momentaneamente nella zona playoff (obiettivo dichiarato) al quarto posto con trenta punti figli di sette vittorie, nove pareggi e quattro sconfitte. Il morale sarà sicuramente alto visto che sembra essere passato il periodo avaro di punti con la sconfitta di Empoli e i tre successivi pareggi consecutivi.

I nuovi acquisti Russo ed Esposito si sono inseriti molto bene, mentre l’altro arrivato dal mercato invernale, Cuomo, sembra essere sul livello degli altri attaccanti in rosa. Di certo è che la squadra ha ancora notevoli margini di crescita e fino adesso le potenzialità non sono state ancora espresse totalmente anche in virtù della giovane età di molti. Singolarmente spiccano Artioli per tecnica e duttilità e Boccafoglia per intelligenza tattica: non a caso i due sono già stati protagonisti della passata edizione che ha visto la Spal fermarsi ai quarti di finale contro l’Empoli dopo un bellissimo cammino.

Il responsabile

È il responsabile del settore giovanile biancazzurro, Ruggero Ludergnani, a presentare la manifestazione e gli obiettivi della Spal: «Sicuramente arriviamo a disputare il Viareggio nel momento migliore della nostra stagione, soprattutto dal punto di vista psicologico. Ora archiviamo per due settimane il campionato (riprenderà il 31 marzo contro la Cremonese; ndr) e concentriamoci su questa manifestazione a cui teniamo molto soprattutto per mettere ulteriormente in mostra la nostra società».

«Il girone - prosegue Ludergnani - è sicuramente diverso da quello dello scorso anno e le difficoltà saranno maggiori. Per questo non è giusto parlare di obiettivi o dire dove vogliamo arrivare. Tenteremo comunque di fare assolutamente il massimo in ogni singola partita. L’Az Alkmaar? Si tratta di una squadra di grande spessore. Hanno un bel mix di caratteristiche con fisicità, gamba e individualità interessanti. Siamo riusciti anche a vedere qualche loro video e se non cambierà nulla dovrebbero giocare con il 4-2-3-1».

E’ il caso di ricordare che il regolamento del torneo prevede la possibilità di attingere ad alcuni prestiti. La Spal ne ha messi a segno quattro, tutti classe 1999. I difensori Alberto Di Pierri (dal Carpi) e il mancino polacco Pawel Lydkowski (dal Pogon Siedlce), il centrocampista Francisco Romero dal Belgrano (Argentina) che già nella precedente edizione si era messo in mostra contro la Spal abbinando la tipica garra sudamericana alla tecnica con una facilità estrema nel calciare le punizioni e, infine, l’attaccante ghanese Leo Tompte (Rimini, ma già conosciuto dalle parti di via Copparo), brevilineo e rapidissimo. Per oggi - considerati i recuperi di Russo e Artioli e tuttora da valutare se l’allenatore vorrà inserire sin dal primo minuto qualcuno dei ragazzi in prestito - è possibile ipotizzare una formazione con modulo 3-4-1-2 (Cottafava ha variato 3-5-2, 3-4-3 e quest’ultimo schema) con Seri in porta, Boccafoglia, Scarparo e Renato Barbosa in difesa. Poi da destra: Russo, Esposito, Artioli e Martina con Parolin dietro a due tra Avelino Barbosa, Clement Logan, Cuomo e Petrovic. Sulle tribune del Mazza, oggi, saranno presenti i ragazzi delle società affiliate, dell’accademia Spal e tutto il settore giovanile oltre ad alcune classi degli istituti di Ferrara. Sarà di certo un bel pomeriggio di sport.

Alessio Duatti

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro