Quotidiani locali

Vai alla pagina su Spal calcio
La giornata è favorevole. Sconfitte tre rivali dirette

Spal Calcio

calcio serie a

La giornata è favorevole. Sconfitte tre rivali dirette

Crollo del Verona con l’Atalanta, Crotone sconfitto in casa, Chievo ko col Milan. Peccato per la rocambolesca vittoria del Cagliari a Benevento a tempo scaduto

FERRARA. Com’è andata? Non benone, ma bene sicuramente. Il saldo di giornata, per la Spal, è positivo. Se sabato il Sassuolo ha vinto a Udine, e ieri il Cagliari si è imposto in maniera rocambolesca a Benevento (fino al 91’ i campani erano avanti1-0, poi hanno perso 2-1), Verona, Crotone e Chievo hanno perso e ciò per i biancazzurri ha rappresentato lo scenario ideale. La lotta per la salvezza è sempre accesissima, aperta, ma le chances spalline aumentano. In virtù delle prestazioni della squadra di mister Semplici, dei risultati ottenuti, del pareggio di incommensurabile importanza - per la graduatoria e per l’aspetto psicologico - ottenuto contro la Juventus.

leggi anche:

Dopo i risultati del turno, la classifica dal basso dice: Benevento 10; Verona 22, Crotone 24, Spal e Chievo 25, Sassuolo 27, Cagliari 29. Se i sardi fossero rimasti a 26, il quadro sarebbe stato perfetto. E bisogna anche ricordare che tutte le rivali della Spal dovranno recuperare (il 3 e 4 aprile) le partite rinviate a seguito della morte del capitano fiorentino Astori. Intanto, però, i biancazzurri al momento non sono tra le tre che retrocedono, inoltre i recuperi proporranno lo scontro diretto Chievo-Sassuolo, poi la crisi dei clivensi è sempre più acclarata, inoltre lo stesso Sassuolo ed il Cagliari non possono essere considerati fuori dalla mischia.

Le partite di ieri hanno detto che il Verona è crollato: 0-5 interno con l’Atalanta. Botta devastante, peggior prestazione stagionale. Mister Pecchia lo ha ammesso: «Il più brutto Verona della stagione? Probabilmente sì. Non siamo scesi in campo e quando affronti una squadra così forte il risultato è quello che si è visto. Se vogliamo raggiungere l'obiettivo dobbiamo trovare prima o poi la continuità, sono convinto che questa gara ci darà tantissime indicazioni per come affrontare le gare, con la voglia e l'entusiasmo che servono. Oggi tutto questo non c'è stato sin dal primo minuto, non eravamo quelli che siamo stati nelle ultime due gare. Ma l'obiettivo è ancora lì, siamo a tre punti, se vogliamo raggiungerlo dobbiamo essere costanti».

leggi anche:

Il tecnico del Verona è sempre sul filo dell’esonero, vedremo cosa accadrà in tal senso. Non si ride nemmeno sull’altra sponda scaligera, quella del Chievo, battuto 3-2 in casa del Milan. Segnali di reazione, certo, rispetto alle gare precedenti. Sotto 1-0, i gialloblù si sono portati in vantaggio 2-1, prima di cedere nella ripresa quando poi Sorrentino ha anche parato il rigore del possibile 4-2. Il Crotone dal canto suo ha ceduto in casa, 0-2 con la Roma, mister Zenga espulso, Nalini infortunato dopo una ventina di minuti. Adesso la sosta per gli impegni delle Nazionali, poi un turno ancora cruciale. Il 31 la Spal sarà a Genova sponda rossoblù, mentre il Chievo (in posticipo, alle 18) ospiterà la Sampdoria, che sembra aver mollato completamente. Il Cagliari ospiterà un Torino altrettanto in smobilitazione. Partita più difficili, invece, per il Crotone a Firenze. Assai complicato l’impegno del Verona a San Siro con l’Inter, come quello del Sassuolo a Reggio contro il Napoli.

L’auspicio è che possa trattarsi di un’altra giornata globalmente favorevole alla Spal, ora più che mai - comunque - con il destino nelle proprie mani. La strada imboccata dai biancazzurri è certamente quella giusta, non resta che continuare a percorrerla con la personalità, le certezze e la consapevolezza mostrate negli ultimi tempi. (p.n.)
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik