Quotidiani locali

basket a2

La Bondi batte Jesi e conquista i playoff

Con un turno d'anticipo i biancazzurri acquisiscono la matematica certezza della post season

FERRARA. La Bondi conquista i playoff. Lo fa battendo Jesi, al termine di una gara condotta sostanzialmente per quaranta minuti, ma anche grazie alla vittoria di Bergamo sul campo di Ravenna. La Bondi raggiunge così un obiettivo prestigioso, voluto con grande determinazione da giocatori, staff e società, che arriva con una giornata d’anticipo dal termine della stagione regolare.

Serviva una vittoria e la Bondi l’ha conquistata giocando una sfida non bella, ma estremamente concreta. Ferrara ha domato Jesi, squadra scomoda, capace di vincere anche lontano da casa, e ha controllato i nervi nei momenti decisivi, nonostante nell’arco dei quaranta minuti non siano mancati i giri a vuoto. Ma è normale che ciò avvenga. In questi frangenti la palla diventa più pesante e la mente rischia di annebbiarsi. Nonostante questo, però, la Bondi ha sempre tenuto il controllo del match, limitando Jesi in difesa: un capolavoro tattico, oltre che tecnico, realizzato da coach Bonacina e dai giocatori in campo.

L’unico momento in cui Jesi è andata avanti è stato alla fine del primo quarto su una tripla dell’ex Kenny Hasbrouck. Ma per il resto dell’incontro è stata sempre Ferrara a fare il passo. Crescendo nel secondo periodo, quando Jesi non riusciva a fare canestro da fuori, e andando avanti di nove lunghezze dopo il canestro di Cortese (37-28).

Nella ripresa, nonostante l’energia di Marini, la Bondi ha trovato canestri da sotto, ma soprattutto un grande Erik Rush. L’ala americana ha attaccato ripetutamente il canestro, segnando anche da tre punti. Mentre Hall e Fantoni controllavano l’area, Jesi sparava a salve e la Bondi toccava il +19 al 30’ (63-44).

Con Green incapace di fare canestro, ci hanno provato Fontecchio e Rinaldi a raccogliere punti, ma la Bondi ha continuato a trovare canestri da Rush e Hall. Al 36’, sul 73-55, la gara era ormai chiusa. Ma per avere la certezza dei playoff la Bondi ha dovuto attendere che Bergamo vincesse a Ravenna. La gara a Piacenza di domenica prossima conterà nulla per l’ingresso in griglia, anche se determinerà la posizione e quindi anche l’avversario al primo turno, che sarà una squadra del girone ovest.

Mauro Cavina

Bondi Ferrara – Termoforgia Jesi 75-58 (19-19, 41-36, 63-46)

Bondi Ferrara: Moreno 4, Cortese 16, Rush 25, Hall 16, Fantoni 6; Drigo, Carella, Molinaro 2, Panni 6. All. Bonacina

Termoforgia Jesi: Green 7, Hasbrouck 9, Fontecchio 10, Marini 15, Rinaldi 12; Piccoli, Valentini, Masosne, Ihedioha 5. Ne: Montanari. All. Cagnazzo

Arbitri: Beneduce, Capurro, Marton

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik