Quotidiani locali

Vai alla pagina su Spal calcio
Spal con la Roma per l’impresa/LA DIRETTA

Spal Calcio

CALCIO SERIE A

Spal con la Roma per l’impresa/LA DIRETTA

Dopo otto risultati utili di fila i biancazzurri cercano un’altra prestazione positiva. Dubbi di formazione in mediana e attacco, Everton e Bonazzoli si candidano

FERRARA. Spal caput mundi? Eh, chissà. Non si pretende tanto, basterebbe la salvezza in serie A. Che equivarrebbe a vincere la Champions. Quest’ultima è l’obiettivo della Roma, su due fronti: il palcoscenico europeo (con la semifinale d’andata martedì sera a Liverpool) e lo scenario nostrano, con la necessità di difendere il piazzamento nelle prime quattro, cui ambisce la ritardataria Inter.



Così è chiaro che destini opposti, salvezza e Champions appunto, s’intrecciano in questo turno di campionato, il quintultimo della stagione. L’Inter domani va a Verona ad affrontare il Chievo, la Roma oggi alle 15 è al “Paolo Mazza” contro la Spal. Per i biancazzurri una vittoria sarebbe proprio conquistare il mondo. Quello del pallone. Esserne a capo. Perché i tre punti rappresenterebbero un passo fondamentale, se non determinante, verso la permanenza in serie A. Ma non creiamo troppe aspettative. Nel senso: tutti sanno quanto sia forte la Roma, che potenziale abbia, per quali obiettivi stia correndo. Un successo biancazzurro equivarrebbe a un’impresa. Provarci è lecito. La Spal viene da otto risultati utili consecutivi.

Quella odierna sarà una sorta di prova del... 9. In tutti i sensi. La squadra di mister Semplici ha chiuso quattro gare (compresa quella contro la Juventus) senza gol al passivo e in altre tre occasioni (Sassuolo, Genoa e Atalanta) il gol lo ha preso solo su rigore. Dati che evidenziano il raggiungimento di una certa solidità, da confermare oggi al cospetto della Roma. Poi, il conseguimento del nono risultato positivo di fila sarebbe qualcosa di straordinario: record in serie A eguagliato (per trovare analoga striscia bisogna risalire alla stagione 1951/52, la prima dei biancazzurri sul grande palcoscenico), ulteriore prova di maturità, tassello importantissimo sulla strada per la salvezza. Sperando che siano d’aiuto anche i risultati in arrivo dagli altri campi, in primis quello del Crotone (a -1 dalla squadra di Semplici) a Udine (e, certo, magari anche quello del Chievo contro l’Inter).

A ciò si penserà domani, quando gli spallini si metteranno davanti al televisore per seguire le gare della domenica che vedranno impegnate le concorrenti. Ma testa solo alla Roma, è ciò che conta. E, soprattutto, sarà basilare la prova dei biancazzurri. Serviranno tante energie. E coraggio, determinazione, attenzione, agonismo, lucidità, concretezza, solidarietà, identità, gioco. Con quali interpreti? Servirà qualche forza fresca, vista la terza sfida in sette giorni, il turn over romanista e le previsioni meteo che per oggi alle 15 indicano 27 gradi. Schiattarella difficile dall’inizio, Grassi non al 100%, possibile quindi che giochi il mastino Everton Luiz al fianco dell’ex Viviani e di Kurtic. In avanti l’ingresso di Bonazzoli col Chievo potrebbe essere stato propedeutico ad un utilizzo odierno.

Gara tutta da vivere.
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori