Quotidiani locali

Brutto ko del Sa.Ma. Aversa passa 3-0 in “gara 1” di playoff

Volley B. A Portomaggiore i ragazzi di Taborda crollano La semifinale parte in salita. Domani si gioca il ritorno

PORTOMAGGIORE . Persa l'autostrada, si sperava nella statale. E invece il Sa.Ma. ha perso l'orientamento e non l'ha neppure imboccata quella strada più tortuosa per la serie A2. In “gara1” di quella che è diventata una semifinale promozione, la squadra portuense è andata incontro alla sconfitta contro la Romeo Normanna Aversa: un pesante ko (3-0), inatteso, mai visto di queste proporzioni durante tutta la stagione. E' sufficiente dire subito che la superiorità degli ospiti, secondi in stagione regolare nel girone G (con 7 sconfitte), non è mai stata in discussione. Hanno iniziato nel primo set prendendo subito 4 punti di vantaggio nelle prime fasi (fasi nelle quali Portomaggiore ha sbagliato parecchio, anche errori di incomprensione e incomprensibili per come avevano abituato fin qui i gialloblù): tanto muro, meno errori, i tre schiacciatori (Bonetti, Corti, Mandolini) inarrestabili e 25-22 anche meno rappresantativo della superiorità manifestata.

Aversa ha proseguito tranquilla tranquilla nel secondo: 25-20 molto simile. Nel terzo, il Sa.Ma. è stato pure avanti di 2 punti, 10-8, ma in un lampo si è ritrovato sotto 10-11. Sul 13-14 c'è stato anche un rosso (esageratissimo) a Marzola (serata da dimenticare per lui, nel complesso) per aver calciato una bottiglietta d'acqua in panchina, mentre si stava sedendo per il timeout. Sul 14-15, filotto di cinque punti della compagine campana (che in panchina non ha neppure un allenatore qualificato per questi livelli: mai nessuno in piedi nell'area tecnica) che ha chiuso la gara. Ancor prima che Pinali, poche luci e tante ombre come tutti mercoledì sera, chiudesse la partita con una battuta sbagliata: 25-19 Aversa.

Analizzando lo scout a fine partita, il Sa.Ma. ha perso nonostante abbia ricevuto di gran lunga meglio degli avversari (60% contro 47%): in attacco percentuali simili. Eppure chi ha visto la partita non può non riconoscere la grande differenza di valori. Come spiegare tutto questo?

Negli spogliatoi, coach Taborda analizza: «Siamo a fine stagione, può succedere di essere stanchi. E allora ecco un'alzata non precisa, una rincorsa fatta male, un attacco che non viene come nei mesi scorsi. A noi è mancato qualcosa a muro e i nostri avversari hanno fatto difese strepitose, cosa che mal digeriamo da sempre. Siamo stati poco regolari in attacco. E' andata così, ora pensiamo a “gara 2” (domani pomeriggio ad Aversa; ndr)». Per il Sa.Ma., l'altra sera, hanno realizzato: Porcello 2 punti, Pinali 13, Spiga 5, Pellegrino 15, Porcellini 5, Marzola, Ferraro (L), Bergantino. Nella Romeo Aversa, Vetrano 1, Corti 15, Bonetti 15, Illuzzi 6, Testagrossa 5, Mandolini 11, Nero (libero).

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro