Quotidiani locali

ferrara

Sveglia all’alba e poi tutti in città per la Run 5.30

Domattina torna la manifestazione che unisce podisti a semplici “camminatori”

Sveglia all'alba per l'affollata corsa/camminata delle "5.30" Partenza all'alba, alle "5.30, per la corsa/camminata che attraversa la città ancora avvolta nel silenzio e per cogliere l'occasione per fare sport in compagnia. Tanti iscritti per l'appuntamento mattutino dedicato all'attività fisica che sta diventando ormai una classica a Ferrara. Nel video di Gianluca Teodorini le immagini del raduno, della partenza e del percorso che ha lambito il Castello e le antiche MuraLEGGI L'ARTICOLO

FERRARA. Per il quinto anno consecutivo, domattina i ferraresi torneranno a svegliarsi presto, animando le vie del centro storico a passo di corsa oppure camminando. In città torna la magia di Run 5.30: 5,3 km non competitivi con partenza da largo Castello (dove è anche previsto l’arrivo). Ovviamente alle 5.30 del mattino. Run 5.30 riversa per le vie delle città un’ondata di stupore, vitalità e t-shirt col tricolore, design scelto per celebrare l’edizione del decennale. Si tratta di 5,3 km non competitivi nel cuore della città alle 5.30 di un giorno lavorativo per promuovere un sano stile di vita attraverso il movimento, il cibo, la cultura e l’arte nel contesto in cui la gente vive e lavora. Tutto questo, con un evento sostenibile a impatto zero.

I 10 anni di 5.30

Nata a Modena nel 2009, la Run 5.30 si è rivelata un progetto concreto con al centro il binomio indissolubile “movimento e sani stili di vita”. La manifestazione è una camminata che si snoda all'alba nel centro delle città, utilizzando gli spazi urbani come una palestra a cielo aperto, così come sono. Il tour quest’anno è partito l’11 maggio a Verona da piazza Bra poi, Milano, Torino, Palermo, Modena, Bologna e Ferrara. In seguito si correrà a Mantova, Trieste, Reggio Emilia e Venezia .

Le iscrizioni

Il costo dell’iscrizione è di 15 euro e dà diritto alla t-shirt celebrativa, ristoro di ciliegie thè e acqua, adesivo 5.30. Le magliette possono essere ritirate oggi dalle 10 alle 18 al Consorzio Wunderkammer, palazzo Savonuzzi via Darsena 57 - Ferrara. Oppure la mattina dell’evento sul luogo di partenza, dalle ore 4.30.

Solidarietà e sociale

Un euro per ogni partecipante verrà donato all’Uisp. La frutta avanzata dal ristoro verrà immediatamente portata alla mensa dei poveri in collaborazione con l’Uisp stessa. Il “Piccolo Cottolengo” don Orione è la Charity del tour 2018 alla quale verranno devolute le donazioni fatte dai partecipanti durante l’iscrizione.

Una t-shirt icona

Per festeggiare i primi 10 anni di 5.30, sulla t-shirt di questa edizione campeggerà il tricolore per festeggiare un progetto tutto italiano. La t-shirt è di cotone per ribadire che 5.30 non è una competizione ma uno stile di vita. Infatti gli organizzatori prestano grande attenzione all’ambiente. Quindi previste frutta fresca di stagione, bicchieri per le bevande totalmente green, niente gonfiabili, niente transenne e niente musica. Solo l’entusiasmo dei partecipanti e l’attenzione di tutti a rispettare l’ambiente, per lasciare il luogo di partenza e arrivo nel cuore delle città, perfettamente in ordine pochi minuti dopo la fine della manifestazione. Un evento a impatto zero sulla città, la cui logistica sta tutta in un furgone.

Il percorso

Domani dalle 5.30 al termine della manifestazione sarà istituita la sospensione della circolazione a tutti i veicoli nelle vie interessate dalla kermesse podistica.

Si tratta di corso Martiri della Libertà (partenza), corso Giovecca, p.le Medaglie D'Oro, sottomura via Marco Polo, attraversamento via San Maurelio, via Bartoli, via Quartieri, attraversamento di via Baluardi, via Porta San Pietro via Saraceno, via Mazzini, piazza Trento Trieste, corso Martiri della Libertà e piazza Castello (arrivo).

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro