Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il tecnico berrese Valesella conquista altre medaglie Italia ok al Gran Prix europeo

Berra Proseguono le soddisfazioni del berrese Flavio Valesella, che alla guida della Nazionale di tiro con l’arco compound ha conquistato due ori ed un bronzo nella tappa del Gran Prix europeo...

Berra

Proseguono le soddisfazioni del berrese Flavio Valesella, che alla guida della Nazionale di tiro con l’arco compound ha conquistato due ori ed un bronzo nella tappa del Gran Prix europeo svoltasi a Sofia.

«Sapevo di poter contare su elementi molto motivati e preparati - è il suo primo commento, raggiante più che mai -; ma non potevo immaginare che due innesti cosi giovani, Elisa Roner di 17 anni e Alex Boggiato di 19, arrivassero a battersi come dei leoni con rivali che girano il mondo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Berra

Proseguono le soddisfazioni del berrese Flavio Valesella, che alla guida della Nazionale di tiro con l’arco compound ha conquistato due ori ed un bronzo nella tappa del Gran Prix europeo svoltasi a Sofia.

«Sapevo di poter contare su elementi molto motivati e preparati - è il suo primo commento, raggiante più che mai -; ma non potevo immaginare che due innesti cosi giovani, Elisa Roner di 17 anni e Alex Boggiato di 19, arrivassero a battersi come dei leoni con rivali che girano il mondo da anni. Per entrambe era la prima convocazione nella nazionale maggiore. Posso affermare che sono molto soddisfatto perché sono andati ben oltre le mie aspettative».

«Non capita spesso - prosegue il tecnico -, soprattutto in competizioni di tale levatura, che tutti i convocati tornino con una medaglia al collo. I risultati raggiunti sono frutto di tre finali perfette».

Poi Valesella entra nei particolari: «Una nota di merito devo farla per la prestazioni delle due squadre, femminile e maschile, senza dimenticare l’ottima prova nel singolo maschile di Viviano Mior». Mior ha vinto nelle ultime tre frecce, “obbligando“ il suo avversario ad un impresa difficile, con tre centri perfetti per raggiungere lo spareggio. All’avversario l’impresa non è riuscita e cosi Viviano ha vinto di un punto. Valesella si è poi soffermato sulla prestazione delle due squadre. «La squadra femminile, composta da Cavalleri, Ret e Roner, ha conquistato il bronzo con il nuovo record italiano (231 punti su 240; ndr). La squadra maschile, composta da Mior, Boggiato e Lodetti, ha vinto l’oro battendo in finale la fortissima Turchia. Questa, a mio parere, è stata la finale perfetta, visto che i turchi erano schierati sulla linea di tiro con la loro migliore formazione, collaudata da più di due anni in gare internazionali. Vedere la reazione dei nostri, nonostante l’errore iniziale, è stato veramente appassionante fino all’ultima freccia scoccata». —

M.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI