Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Berra vuole più giocatori Intanto però Pavani lascia

Berra La conferma dell’intero organico della passata stagione rappresenta per il Berra una partenza importante: un’ossatura formata e collaudata possono permettere a mister Diego Grassi un un...

Berra

La conferma dell’intero organico della passata stagione rappresenta per il Berra una partenza importante: un’ossatura formata e collaudata possono permettere a mister Diego Grassi un un campionato senza troppo affanno. «Eravamo partiti con due punti importanti; il primo, la ricerca di una punta di spessore, in grado di finalizzare le numerose occasioni che creiamo in un partita. Secondo allungare una rosa risicata». La prima è andata “buca”... «Eravamo in contatto con una punta capace ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Berra

La conferma dell’intero organico della passata stagione rappresenta per il Berra una partenza importante: un’ossatura formata e collaudata possono permettere a mister Diego Grassi un un campionato senza troppo affanno. «Eravamo partiti con due punti importanti; il primo, la ricerca di una punta di spessore, in grado di finalizzare le numerose occasioni che creiamo in un partita. Secondo allungare una rosa risicata». La prima è andata “buca”... «Eravamo in contatto con una punta capace e di categoria, che già in passato ha giocato a Berra: alla fine è sfumata». Mentre rimane in piedi il secondo traguardo. «Stiamo provando alcuni giovani – spiega mister Grassi – tra i quali dovremmo sceglierne alcuni per allungare la rosa. Non vogliamo fare un campionato con l’acqua alla gola, guardandoci intorno tutte le domeniche per sapere se siamo in undici. Non siamo in cerca di giocatori che ci facciano fare il salto di qualità ma giovani capaci di tenere il campo».

« La nostra forza è il collettivo - prosegue Grassi -: non abbiamo il giocatore che può risolvere la partita, ma un gruppo». In casa rossoblù è però arrivata la sorpresa dell’ultima ora: la punta Edoardo Pavani, 10 reti lo scorso campionato, ha abbandonato per motivi di lavoro. «Un comportamento che ci ha messo in difficoltà, perché arrivato a pochi giorni dall’inizio della preparazione. Non credo che abbia saputo dei suoi impegni all’ultimo minuto». —

M.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI