Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il punto nel derby accontenta sia il S. Agostino che la Copparese

Un buon pareggio al debutto anche per l’Argentana che però a Minerbio va sotto  e poi rimonta con carattere I granata sanno dare battaglia 

ferrara

Tre squadre, due partite. Un derby. Ed un punto a match portato a casa. Tutto sommato non ci sarebbe da disperarsi, ma è comunque sicuramente il caso di ragionare su cosa sta già funzionando e su cosa, invece, va perfezionato.

si può solo crescere

Con la consueta bonomia, ma anche con l’abituale lucidità, il presidente del Sant’Agostino, Lenzi, a fine gara con la Copparese ha chiuso le sue considerazioni con un sorridente: «Possiamo solo migliorare». E considerando che anche mister Ghed ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ferrara

Tre squadre, due partite. Un derby. Ed un punto a match portato a casa. Tutto sommato non ci sarebbe da disperarsi, ma è comunque sicuramente il caso di ragionare su cosa sta già funzionando e su cosa, invece, va perfezionato.

si può solo crescere

Con la consueta bonomia, ma anche con l’abituale lucidità, il presidente del Sant’Agostino, Lenzi, a fine gara con la Copparese ha chiuso le sue considerazioni con un sorridente: «Possiamo solo migliorare». E considerando che anche mister Ghedini non era stato certo trionfalistico, c’è evidentemente la cognizione corretta del valore della squadra. Intendiamoci: il Sant’Agostino visto domenica a Copparo è stato indubbiamente migliore di quello visto in coppa a Minerbio, se non altro perché non ci sono stati costosi errori di deconcentrazione e stanchezza. Ora: i ramarri hanno giocatori di valore e, soprattutto, giocatori di notevole peso e struttura fisica. Ci sta che possano essere in ritardo. Poi si tratta di trovare i giusti equilibri. Uomini come Iazzetta e Giuriola, ed in parte anche Trombetta, possono giocare in più di un ruolo, si tratta di trovare le posizioni più efficaci nel contesto.

il totem

In porta non c’è più il totem Costantino, ma il reparto nel complesso, se concentrato, è affidabile. Servono una... lievitazione naturale e una maggiore incisività sottoporta. La Copparese, nel derby casalingo, ha giocato una buona gara; ha corso e costruito, ma per mantenere la pericolosità dello scorso anno servirà maggiore precisione: in Eccellenza verranno concessi meno errori e questi errori verranno fatti pagare (domenica Giuriola ha fallito di millimetri il colpo di grazia a tempo scaduto, dopo una gara in cui i rossoblù hanno colpito due legni: Vanzini e Gesoni su punizione). Anche quest’anno, però, la squadra presenta ragazzi interessanti.

l’anima del combattente

L’Argentana ha dimostrato ancora una volta di avere l’anima del combattente, ed ha raddrizzato una partita in cui era andata sotto di due gol. Certo, l’ideale sarebbe non subire un “uno-due” micidiale in 3’, ma, come lo scorso anno, rimane una terribile (per gli altri) capacità di reazione. La strada è quella dello scorso anno: giocare ogni partita come se fosse quella decisiva. —

A.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI