Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Argentana, una vittoria gagliarda Un poker di lusso per la Copparese

I granata si sono imposti su un Corticella combattivo I rossoblù, invece, hanno  dominato a Massalombarda Prova di carattere del S. Agostino

ferrara

Sette punti sui nove a disposizione. Ed il pari, casalingo, è arrivato contro quella che si prospetta essere la corazzata del girone: il Castelfranco. Nel complesso domenica positiva per le nostre squadre, anche se per tutte ci sono indicazioni che invitano a non lasciarsi andare a facili entusiasmi.

L’Argentana ha vinto giocando una gara gagliarda contro un avversario poco malleabile (il Corticella). Ancora meglio. Ed oltre alla buona prova complessiva di carattere dei granata, molto ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ferrara

Sette punti sui nove a disposizione. Ed il pari, casalingo, è arrivato contro quella che si prospetta essere la corazzata del girone: il Castelfranco. Nel complesso domenica positiva per le nostre squadre, anche se per tutte ci sono indicazioni che invitano a non lasciarsi andare a facili entusiasmi.

L’Argentana ha vinto giocando una gara gagliarda contro un avversario poco malleabile (il Corticella). Ancora meglio. Ed oltre alla buona prova complessiva di carattere dei granata, molto positivo sia tornato al gol Protti (dal dischetto, ma il fallo era su di lui), dopo almeno una stagione difficile sotto altri colori. Cosa va considerato, allora? Per esempio l’infortunio di Luciani (anche lui reduce da stagioni travagliate) e con una rosa non troppo ampia. Negli ultimi anni i granata hanno dimostrato di saper tenere alto il ritmo e mister Rambaldi non scherza con la preparazione. Senza incidenti, possono arrivare soddisfazioni.

Per la Copparese il discorso è diverso. Squadra giovane leggera e veloce, se ai rossoblù concedi spazi può capitare che ti facciano male. Fyda ha segnato una doppietta, ed ha siglato anche Vanzini (il gol di Maione a tempo scaduto è gustosa ciliegina sciroppata sulla torta). Questo campionato è come un confronto a braccio di ferro: gli avversari restano magari in equilibrio per tanto tempo, ma se uno cede, può farlo di schianto, cosa che è successa al Massalombarda sotto i colpi dei rossoblù. In sede di presentazione, mister Baiesi disse che sarebbe stato come giocare 34 partite come quelle dello scorso anno con il Medicina. Ci si augura sia così: la Copparese prese quattro punti su sei, ma in ogni caso aspettiamo i campi pesanti: i più sfavorevoli.

Poi, ecco il S. Agostino. Sotto 0-2 in casa ma contro una squadra fortissima: il Castelfranco. Pareggio con due penalty (Giuriola è tornato implacabile), ma pareggio; di nuovo sotto e nuovo pareggio ancora il micidiale Vinci). Possono crescere i ramarri? Sì. Possono sviluppare meglio il loro gioco? Ancora sì. Devono far uscire i carichi e sviluppare la loro potenza? Terzo sì. Ma la cosa importante, quella che era mancata in tutto o in parte in Coppa e nella prima di campionato, quella forse c’è già: la reattività, la forza nervosa, l’aggressività senza timori reverenziali. E con quella si può andare lontano. —

A.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI