Quotidiani locali

Il leggendario Sting in concerto a Mantova

La 2ª edizione di Arte & Musica si arricchisce dello storico leader dei Police, che si esibirà il 28 luglio in piazza Sordello

L’anno scorso la punta di diamante furono Battiato e Alice nel tour che aveva riunito autore e cantante del famoso progetto culminato nel brano Per Elisa, vincitore del Festival di Sanremo. Quest’anno Mantova Arte & Musica si è davvero superata, con l’idolo dei giovani Alvaro Soler, l’intramontabile icona del pop mondiale Elton John la cui prevendita aperta già da alcune settimane è partita benissimo e, annuncio di ieri, ecco anche Sting.

InsideOut Agency, in collaborazione con il Comune di Mantova, arricchisce così di un altro grandissimo big della musica internazionale il programma della 2ª edizione di Mantova Arte & Musica, con la partecipazione di Sting, che salirà sul palco di piazza Sordello venerdì 28 luglio alle 21 con il suo “57 Th e 9 Th Tour”, che vedrà anche la presenza di Joe Sumner come special guest.

Sting porterà nella splendida piazza di Mantova, il suo nuovo tour partito da Vancouver in Canada la scorsa settimana e che sta già avendo un successo travolgente e ottenendo grandissime recensioni. Durante il suo “57th & 9th Tour”, Sting sarà accompagnato da una band composta da 3 elementi, che comprende il suo chitarrista “di fiducia” Dominic Miller, Josh Freese (batteria) e Ruful Miller (chitarra).

Il dodicesimo album di Sting, 57th & 9th, è il suo primo progetto rock/pop in oltre un decennio ed è uscito l’11 novembre scorso su etichetta A&M/Interscope Records. Il disco, che contiene 10 brani, rappresenta la varietà dello stile musicale di Sting da un punto di vista melodico e di scrittura, a partire dal primo singolo rocckeggiante I can’t stop thinking about you, fino alla “feroce” Petrol Head e all’inno 50,000. L’album è prodotto da Martin Kierszenbaum ed è stato registrato in poche settimane insieme a collaboratori storici di Sting, come Miller (chitarra) e Vinnie Colaiuta (batteria), così come il batterista Freese (Nine Inch Nails e Guns n’ Roses), il chitarrista Lyle Workman e la band Tex-Mex di San Antonio The Last Bandoleros (backing vocals). Il tour di 57th & 9th è organizzato da Live Nation Global Touring, prodotto da Cherrytree Management e Rzo Entertainment.

Certo Sting non ha bisogno di presentazioni. Compositore, cantante, attore, autore e attivista (celebre la sua battaglia per l’Amazzonia) è nato a Newcastle, Inghilterra, e si è trasferito a Londra nel 1977. Lì ha formato i Police insieme a Stewart Copeland e Andy Summers. La band ha pubblicato cinque album, ha vinto 6 Grammy, e 2 Brits e nel 2003 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame. Sting ha ricevuto come solista 10 Grammy, 2 Brits, 1 Golden Globe, 1 Emmy, 3 nomination agli Oscar, una nomination ai Tony, il Century Awards di Billboard Magazine, e il MusiCares Person of the Year nel 2004. È inoltre membro del Songwriters Hall of Fame e, nel 2014 ha ricevuto il Kennedy Center Honors, uno dei riconoscimenti più prestigiosi negli Stati Uniti. Nel corso della sua lunga carriera ha venduto quasi 100 milioni di album (fra dischi pubblicati con i Police e quelli da solista). Sting è famoso per il suo supporto ad organizzazioni per i diritti umani e ha fondato la Rainforest Fund nel 1989, per proteggere le foreste pluviali del mondo e le popolazioni indigene che le popolano. Insieme, hanno tenuto 17 concerti benefici per sensibilizzare e raccogliere fondi per le risorse a rischio del nostro pianeta. Dalla sua nascita, la Rainforest Fund è cresciuta fondando una rete di organizzazioni interconnesse che operano in oltre 20 Paesi.

Sting, che ha una seconda residenza in Toscana, non è nuovo a concerti dalle nostre parti, l’ultimo fu nel 2012 a Piazzola sul Brenta (Pd).

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore