Quotidiani locali

Al palasport una giornata con i campioni del mondo

Venerdì a Ferrara è in programma la manifestazione “Easy Dance star cup” Fra tante stelle in gara è prevista anche l’esibizione degli studenti della Tumiati

Da tre anni a Ferrara il mese di dicembre è segnato dalla presenza di ballerini da tutto il mondo, i quali partecipano alla competizione al palasport cittadino. Ma il trofeo internazionale di danza sportiva, fino ad oggi conosciuto come “Trofeo Low cost”, da quest’anno prende un nome più adatto al livello delle coppie partecipanti, “Easy Dance star cup”. Un nome che rende omaggio alla società sportiva che organizza la manifestazione, l’Asd Easy Dance con sede a Molinella (Bo), ma raggio d’azione su tutta la nostra provincia.

«Insomma - ci spiega l’organizzatore Stefan Green -, inizialmente l’avevamo chiamato “Low cost” (basso costo, ndr), perché lo scopo era quello di far partecipare coppie di ballerini provetti. Ma la manifestazione è talmente cresciuta negli anni, che nell’ultima edizione hanno partecipato delle coppie di campioni del mondo, per cui si è deciso di cambiare filosofia. Quello che una volta era il “Trofeo Low cost” diventa infatti questa “Easy Dance star cup”, mentre con il vecchio nome realizzeremo un nuovo circuito veramente “low cost”riservato agli aspiranti ballerini, con tappa al Palapalestre di Ferrara il prossimo 4 febbraio».

Quella di Ferrara sarà dunque nuovamente una gara di livello internazionale, appuntamento venerdì dalle 8 del mattino sino a mezzanotte per quella che sarà una processione di vere e proprie stelle della danza sportiva, con oltre 800 atleti provenienti da 30 Paesi diversi, tra cui campioni del mondo, campioni nazionali di alcuni Stati e, ovviamente, i migliori protagonisti italiani.

«Questa tappa di Ferrara sarà una delle più ricche, anche perché per i ballerini è un piacere venire in una città ricca di storia come questa. Non a caso, abbiamo iscritti da tutto il mondo, in pratica manca solo l’Africa. Se metà dei partecipanti arriva dalle regioni vicine, i restanti invece arrivano da regioni lontane e Paesi stranieri, questo significa alberghi e ristoranti pieni. D’altronde - prosegue Green -, Ferrara finora ha sempre risposto bene, sia come supporto economico che per la partecipazione di pubblico. E devo ringraziare il Comune, che ha sempre mostrato grande disponibilità nei nostri confronti, dandoci la possibilità di utilizzare il palasport a titolo gratuito».

Se l’anno scorso il palasport venne riempito nonostante il freddo (a causa del furto dei cavi elettrici dell’impianto), quest’anno si spera nel tutto esaurito, visto anche l’ingresso gratuito e la presenza di piccoli ballerini della Scuola primaria Tumiati di Ferrara.

«Da cinque anni la nostra società ha avviato in quella scuola un progetto di danza sportiva. Già da alcuni giorni stiamo facendo le prove e sono felice della partecipazione, non solo dei bambini, ma anche dei loro genitori, disponibili all’impegno nonostante l’esibizione sarà in un giorno di festa, quindi con le scuole chiuse.

Gli organizzatori sono Green e Adriana Sigona, la giuria sarà composta da esperti provenienti da 12 Paesi, incluso il Giappone. Il programma prevede le prime eliminatorie già dalle 8 del mattino, le finali saranno concentrate dalle 18 alle 21, partendo da quelle delle categorie giovanili, per concludere con quelle principali. Alle 19 circa i bambini della Tumiati presenteranno “This Is Dancesport”, flash mob dedicato alla danza sportiva e ai campioni di questa disciplina. La serata poi proseguirà fino a mezzanotte con le gare delle altre categorie inserite nella “Easy Dance star cup”, la cui finalissima sarà in programma a marzo a Pieve di Cento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista