Quotidiani locali

Dandini e Giobbe star a Comacchio

Pronta la nuova rassegna di spettacoli a palazzo Bellini: si parte il 21 gennaio con la conduttrice

Era l’ultima che mancava all’appello nella nostra provincia, ma tutto sommato è valso la pena aspettare, perché la stagione teatrale di Comacchio (in sala polivalente a palazzo Bellini), presenta alcuni nomi interessanti, a partire da Serena Dandini, alla quale spetterà il compito di inaugurare la rassegna domenica 21 gennaio.

Pronta ai nastri di partenza la rassegna teatrale invernale con un cartellone ricco di nomi prestigiosi, a partire dalla Dandini, che il 21 gennaio accenderà i riflettori sull'edizione 2018 di "Comacchio a teatro”. Sin dalla prima edizione del 2013, la rassegna teatrale - diretta da Massimiliano Venturi - ha saputo far leva sui consensi crescenti del pubblico, avviando un processo di fidelizzazione che fa bene alla promozione culturale locale.

Domenica 21 gennaio, dunque, si alzerà il sipario con “Serendipity. Memorie di una donna difettosa”, opera buffa scritta ed interpretata dalla Dandini, celebre conduttrice e autrice televisiva, protagonista sul piccolo schermo dagli anni ’80. Satira e comica si amalgamano per una serata fuori dagli schemi, nel bel mezzo della quale faranno irruzione ad un certo punto... la Legge Fornero e riflessioni sul futuro del genere femminile.

«Il cartellone verrà presentato ufficialmente giovedì (domani, ndr) - dichiara Massimiliano Venturi, direttore artistico di “Comacchio a teatro” -; come di consueto gli abbonati hanno ricevuto in anteprima il programma completo, perché prima della presentazione comincia l’opzione di prelazione per i 160 abbonati alla precedente stagione. In continuità con il lavoro di questi anni, il cartellone cerca di raccogliere il meglio della produzione nazionale, consolidando la collaborazione con gruppi locali».

Domenica 4 febbraio andrà in scena il secondo appuntamento, “Vecchia sarai tu” con Antonella Questa, per la regia di Francesco Brandi. Lo spettacolo, che dal 2012 sta collezionando premi di prestigio, prende le mosse dal drastico cambio di tenore di vita di una ottuagenaria, a seguito di una caduta. È uno spettacolo tutto da ridere, ma che induce pure a riflettere sull’atavica paura di invecchiare.

Sabato 17 febbraio il trio composto da Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zappello - in arte “Stivalaccio Teatro” - presenteranno “Romeo e Giulietta: l’amore è saltimbanco”. Un intreccio di trame, canti, dialetti, duelli e pantomime accenderà la serata, incentrata sulla recita di un grande classico, Romeo e Giulietta, tutta dedicata al futuro re di Francia, Enrico III, da parte di tre fortunatamente scampati alle condanne dell’inquisizione.

Venerdì 2 marzo “Le sorelle Marinetti” domineranno la scena con “Topolini, miti e pinguini innamorati. Storie del fantastico zoo dello swing italiano”, spettacolo ispirato agli anni ’30 e ’40.

Venerdì 16 marzo l’attrice Maria Pia Timo, che due anni fa ha conquistato il pubblico comacchiese in piazzetta Trepponti con il suo libro di ricette e storie di donne romagnole “Vespa Teresa”, proporrà lo spettacolo “Doppio brodo how, il manuale della donna imperfetta”.

Venerdì 6 aprile il palco sarà tutto per la compagnia locale “Briciole di teatro”, che presenterà un lavoro in vernacolo, “Al fiol dal tron”, commedia brillante in tre atti della Comacchio degli anni ’50.

Gran finale venerdì 20 aprile con Giobbe Covatta, che approderà a Comacchio con “La Divina commediola”, dove narrazione comica e temi di grande attualità si amalgamano in maniera del tutto originale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista