Quotidiani locali

domani la presentazione 

“Il trapezista” di Gulinelli all’Ibs+Libraccio

Sono rari gli scrittori che credono ancora nei romanzi di formazione, capaci di riversare la loro esperienza e quelle altrui in personaggi che si mettano a confronto con il lettore. Domani alle 18,...

Sono rari gli scrittori che credono ancora nei romanzi di formazione, capaci di riversare la loro esperienza e quelle altrui in personaggi che si mettano a confronto con il lettore. Domani alle 18, ospite a Ibs+Libraccio di Ferrara (piazza Trento e Trieste), Marco Gulinelli presenterà “Il trapezista” (ed. La nave di Teseo) insieme ad Anna Quarzi e all’attore Ivano Marescotti, che ne interpreterà alcuni passi. «M’insegnò anche che al tramonto l’ombra di un nano si allunga, all’imbrunire entrambi sembravano due giganti», è solo una delle lezioni che Marcello Codeluppi apprende al circo da bambino. Attraverso lo stupore del protagonista, l’autore dimostra quanto l’immaginazione possa riscattare il quotidiano. Il libro si apre sulla campagna ferrarese e racconta la vita di un uomo comune, divisa tra speranze e aspettative, tra conquiste e sconfitte. Sino all’ultima rimane il dubbio su quel trapezista in bilico, sul significato dello slancio che cerca ogni volta, il confronto con la resistenza dell’aria. Un salto nel vuoto? Con uno stile asciutto ma coinvolgente, Gulinelli esprime una scrittura necessaria, a metà tra la freschezza di Daniel Wallace e del suo incontenibile “Big fish”, e la prosa poetica di “Geologia di un padre”, di Valerio Magrelli. (m.b.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik