Quotidiani locali

Luna Cenere in “Kokoro” tra nudità e metafore di vita

Lo spazio Off di viale Alfonso I d’Este chiude il primo spaccato di stagione Domani l’attore Marco Sgarbi torna in scena nei panni di Marx

Si conclude questo fine settimana la stagione autunnale “Forme Umane” del teatro Ferrara Off con due appuntamenti proposti questa sera e domani. Oggi alle 21, il palco di Ferrara Off (viale Alfonso I d’Este) ospiterà l’unico spettacolo di danza di questa stagione che vede in scena la danzatrice Luna Cenere interprete unica in “Kokoro”, realizzato in collaborazione con la compagnia Virgilio Sieni/Centro Nazionale di produzione e Vetrina della giovane danza d’autore - Azione del Network Anticorpi Xl.

In “Kokoro” il corpo della giovane artista esposto nella sua nudità, accompagnato dalle musiche di Gerard Valverde, si trasfigura per diventare un veicolo poetico di immagini, il semplice corpo stante regala allo spettatore visioni metamorfiche e poetiche possibili grazie a un grande virtuosismo tecnico.

Il lavoro di Luna Cenere è stato particolarmente apprezzato dalla giuria del Festival di microteatro Bonsai e, pur non avendo potuto partecipare per questioni logistiche, ha trovato comunque collocazione nella stagione teatrale di Ferrara Off, curata da una parte della stessa direzione artistica di Bonsai.

Domani alle 21, invece, la stagione autunnale si conclude con lo spettacolo “Marx a Soho”, una produzione Costa/Arkadiis con adattamento e regia di Giulio Costa. Marx è interpretato da Marco Sgarbi, attore, regista e direttore artistico dello spazio teatrale cittadino e del Comunale di Occhiobello, nel vicino Veneto. Sgarbi/Marx in questo testo torna sulla terra per riscattare il suo nome e riproporre le sue idee, ma a causa di un errore burocratico dell’Aldilà, invece di “atterrare” nella Soho londinese, dove abitava con la famiglia, si ritrova nella Soho newyorkese, uno dei centri nevralgici dell’economia mondiale contemporanea. Lo spettacolo è stato scritto nel 1999 dallo storico americano Howard Zinn. In questa particolare occasione, prima delle feste del Natale, la serata sarà introdotta da una breve performance di teatro-canzone, ispirata ai temi dello spettacolo, con Eugenio Cabitta, Riccardo Bucci e Mattia Antico.

Per entrambe le rappresentazioni l’ingresso sarà di 10 euro per i soci Ferrara Off, 8 euro per i soci under 30, 5 euro per soci under 18 e 12 euro per i non soci (inclusa tessera associativa). Sono previste riduzioni per gli abbonati e spettatori del Teatro Comunale di Occhiobello. La stagione riprenderà poi a gennaio. Info, dettagli e prenotazioni: 333.6282360.



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon