Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sono 32 i concorrenti in gara da stasera al festival di Tresigallo

Boom di adesioni alla rassegna “Città del ’900” in teatro Sabato la finale con tanti ospiti ad arricchire il programma

Il sogno di diventare una star alberga nelle menti (e nei cuori) di tantissimi ferraresi. Ma molto spesso a spingere uomini e donne di tutte le età ad esibirsi davanti a un pubblico è anche solo la voglia di provare l’emozione di un palco tutto per sé e poco importa vincere o meno la gara. Con questo spirito, per dare voce a tutti, tre anni fa Rossano Scanavini ha dato vita al Festival della canzone “Città del ’900”, che da stasera a sabato sera vedrà 32 concorrenti sfidarsi sul palcoscenico ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Il sogno di diventare una star alberga nelle menti (e nei cuori) di tantissimi ferraresi. Ma molto spesso a spingere uomini e donne di tutte le età ad esibirsi davanti a un pubblico è anche solo la voglia di provare l’emozione di un palco tutto per sé e poco importa vincere o meno la gara. Con questo spirito, per dare voce a tutti, tre anni fa Rossano Scanavini ha dato vita al Festival della canzone “Città del ’900”, che da stasera a sabato sera vedrà 32 concorrenti sfidarsi sul palcoscenico del Teatro 900 di Tresigallo, grazie alla lungimiranza di Adriano Boni (presidente dell’Associazione Amici del Teatro 900), che per primo ha creduto nell’idea di Scanavini, in passato già creatore di una manifestazione simile a Portomaggiore.

Una conferma del successo che ha raggiunto questo festival in tre soli anni (questa è la terza edizione) sta nel numero di iscritti, prima ancora di iniziare la promozione. Tanto è vero che gli organizzatori sono stati costretti ad effettuare delle preselezioni allo Spirito di Vigarano Mainarda, arrivando ad avere una prima griglia di 45 concorrenti e quella finale di 32, 27 per la categoria principale e 5 per la nuova categoria degli Under 14, tutti in gara domani sera. Nell’elenco dei partecipanti troviamo anche la band ferrarese Nameless ed alcuni duetti.

Il programma del Festival della canzone tresigallese è invariato rispetto al passato. Sia oggi che domani, a partire dalle 21, si sfideranno 16 concorrenti per accedere alla finalissima di sabato sera. A completare il menù alcuni ospiti speciali, stasera ad esempio ci saranno la vincitrice della passata edizione, Chiara Isipato, e Andrea Curti, soprannominato il “Michael Bublé italiano”. Domani sera, invece, si esibirà il vincitore della prima edizione, Nicola Callegarie il chansonnier ferrarese Giovanni Calza. Sabato, infine, oltre ai concorrenti che avranno meritato la finale, si esibiranno come ospiti ancora Callegari e la Isipato, Mirko Renier presenterà alcune cover dei brani più famosi di Adriano Celentano e lo stesso Scanavini porterà sul palco il suo gruppo Sister & friends con alcuni classici della musica italiana, La rassegna (che gode del patrocinio del Comune di Tresigallo e della Nuova Ferrara) è presentata anche in questa edizione a Melissa Maccanti e Monica Fantinuoli.

«Posso solo dire che siamo felici - commenta Scanavini -, in primis della partecipazione, a partire dalla novità della categoria Under 14. Abbiamo superato le più rosee previsioni e senza bisogno di un eccessivo tam tam mediatico, segno che il nostro festival è già conosciuto dalla gente. Poi è un piacere poter presentare in tutte e tre le serate una giuria qualificata, anche perché i premi in palio sono sempre più importanti».

Infatti, al di là del piacere di esibirsi di fronte ad un folto pubblico, saranno premiati i primi tre classificati. Il primo accederà di diritto alla finale del Festival Show di Radio Birichina a Caorle (Ve), con possibilità di partecipare al tour successivo con tappa conclusiva all’Arena di Verona. In palio anche premi extra, comqe quello per voce e classe, quello per voce ed eleganza e quello per voce ed originalità, oltre alla realizzazione di un cd con tutte le canzoni finaliste. I concorrenti possono presentare brani originali o cover. Va ricordato che, oltre alla scelta della giuria, inciderà anche il voto del pubblico presente.

In giuria Enzo Longobardi, patron del Festival Sow, il manager musicale Riccardo Benini (sarà il presidente di giuria), Alessandro Pasetti di Made Eventi, il discografico Silvio Paccicca, alcuni rappresentanti delle testate giornalistiche locali e, per finire, alcuni personaggi del mondo dello spettacolo ferrarese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA