Quotidiani locali

sala estense 

Tanti artisti insieme per aiutare i progetti Ado

Per farci sorridere e per sostenere l'attività della Fondazione Ado, impegnata nella costruzione della Casa del sollievo, tornerà martedì 27 (alle 21 alla sala Estense in piazza Municipale a Ferrara),...

Per farci sorridere e per sostenere l'attività della Fondazione Ado, impegnata nella costruzione della Casa del sollievo, tornerà martedì 27 (alle 21 alla sala Estense in piazza Municipale a Ferrara), lo spettacolo di beneficenza “Regalaci un sorriso”. L’evento, alla 2ª edizione, patrocinato dal Comune di Ferrara, porterà sul palco comici come il duo Marco Dondarini e Davide Dalfiume, Maurizio Grano (presente in varie trasmissioni televisive) e il nostro poliedrico Paolo Franceschini, mentre la parte musicale sarà affidata ad Atipico Sinfonik 4Tet, che interagirà con gli altri artisti: Leonardo Veronesi, cantautore originale per stile e sonorità; Manuel Autieri, cantautore bolognese e produttore discografico; Alessio Creatura, finalista al Premio Lunezia; i Fev, gruppo musicale diventato famoso per un brano inciso poi da Gianni Morandi; Basta poco Tribute band, nata dallo scioglimento di altri due gruppi. Il Jazz Studio dance di Silvia Bottoni curerà direzione artistica, coreografie e il progetto dell’intera serata. Ci saranno anche quattro giovani ferraresi emergenti: il 14enne Giovi, Sarah e Niccolò di 17 anni, i rapper Terrix e Phil. Presenterà Elisa Giorio, speaker radiofonica di Radio Sound.

Insomma, un mondo che rappresenta il teatro nelle sue diverse forme, il quale si unisce a quello vastissimo del volontariato, che aiuta la presidente Ado - Daniela Furiani - nella realizzazione di grandi opere come la Casa del sollievo, struttura unica in Italia per malati di Sla e Parkinson che avranno a disposizione una stanza con giardino privato, un teatro, un ristorante e tante altre opportunità per farli sentire a “casa“. Fra i partner figura la Cassa Padana, il cui direttore Demetrio Pedace da anni sostiene Ado e ha realizzato con Silvia Bottoni un film tratto dallo spettacolo “Cinque pagine bianche”, che sarà proiettato gratuitamente in Italia e nelle nostre scuole, in collaborazione con l’Università.

«Come non lodare l’Ado - ha detto ieri il vicesindaco Massimo Maisto - e, naturalmente, anche la città, la quale si è sempre dimostrata molto generosa e ha consentito la costruzione di strutture importanti ma, soprattutto, la loro successiva gestione».

Margherita Goberti



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik