Quotidiani locali

collezione cavallini sgarbi 

Un nuovo quadro in mostra: è il “San Giorgio” di Crema

La mostra della Collezione Cavallini Sgarbi al Castello Estense, prorogata fino a 2 settembre, si arricchisce di un altro quadro: un San Giorgio (Santo patrono di Ferrara), di Giovan Battista Crema...

La mostra della Collezione Cavallini Sgarbi al Castello Estense, prorogata fino a 2 settembre, si arricchisce di un altro quadro: un San Giorgio (Santo patrono di Ferrara), di Giovan Battista Crema (Ferrara 1883 - Roma 1964). Si tratta della terza opera dell’artista ferrarese in mostra, dopo Soldati (Trincea) e Suore (Chiostro ferrarese). Nato da un’importante famiglia ferrarese ma vissuto a Roma sin dal primo Novecento - spiega lo studioso Lucio Scardino - il pittore Giovan Battista Crema negli anni Venti rinsaldò i legami con la provincia natia, esponendovi con assiduità, eseguendo vari paesaggi ferraresi, illustrando le vicende di personaggi della corte estense, da Parisina Malatesta a Marfisa d’Este.

In questo ambito si inserisce l’inedito San Giorgio della Fondazione Cavallini Sgarbi, collegabile all’analogo ma più piccolo dipinto (olio di cm 36x27) conservato presso le Gallerie Civiche d’Arte Moderna di Ferrara, che era stato esposto alla Mostra Regionale del 1925 tenutasi presso il Castello Estense di Ferrara e quindi donato dall’autore stesso al Civico Museo. Mentre il primo quadro raffigura la lotta del santo con il drago “che avvolge nelle sue spire una fanciulla nuda”, ovvero la principessa Sabra, il secondo rappresenta il santo patrono di Ferrara che ha già sconfitto il drago.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro