Quotidiani locali

passato e presente 

I Marchesi Scamorza tornano con “Gemini”

Traguardo importante per i Marchesi Scamorza, band ferrarese che quest’anno compie dieci anni e ha scelto di festeggiare con “Gemini”, un nuovo album registrato al Prosdocimi studio di Carmignano di...

Traguardo importante per i Marchesi Scamorza, band ferrarese che quest’anno compie dieci anni e ha scelto di festeggiare con “Gemini”, un nuovo album registrato al Prosdocimi studio di Carmignano di Brenta, interamente in analogico su nastro, seguiti dal produttore Mike 3rd. Il disco, il cui master è stato realizzato ai Veneto West Studios di Ronan Chris Murphy in California, è una vera e propria opera prog italiana, moderna e incalzante. Folle e ricercata. «Ad ispirarci nella scrittura di “Gemini” – spiega il cantante Enrico Bernardini – sono state soprattutto alcune opere letterarie. Abbiamo attinto molto da Edgar Allan Poe e Lewis Carroll. La tematica principale che accompagna tutto il disco viene da lì». Il videoclip di “Crepe sulla testa”, traccia numero 7 nel disco, parla della precaria e schizofrenica condizione del protagonista, dipinta da continui cambi di direzione e di atmosfere musicali. Realizzato da Julia Mahrer e ambientato nell’allucinato spazio mentale del personaggio, il video è un’apparizione in cui ogni equilibrio precipita vorticosamente in realtà alterate e identità frammentate. Caratteristica che pervade tutta l’opera dei Marchesi Scamorza, che tra le loro caratteristiche hanno senz’altro quella della sperimentazione: «Abbiamo cercato sonorità più moderne, pur mantenendo le nostre radici. Il prog italiano anni ’70 - chiude Bernardini - è sicuramente il nostro punto di riferimento». (s.m.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro