Quotidiani locali

ferrara 

Camicia rossa e De André La canzone fa la storia e Contento la racconta

Sarà una lezione spettacolare quella che Vito Contento terrà stasera, alle 19.30, nel chiostro dell’Istituto di Storia Contemporanea, in vicolo Santo Spirito 11. “Tu mi fai girare la testa” è un...

Sarà una lezione spettacolare quella che Vito Contento terrà stasera, alle 19.30, nel chiostro dell’Istituto di Storia Contemporanea, in vicolo Santo Spirito 11. “Tu mi fai girare la testa” è un piccolo viaggio-concerto nella canzone europea del ‘900, che il divulgatore storico ha concepito insieme agli strumenti e alle voci di Valentina Perna, Francesco Guarino e Claudio Giovannini. Il gruppo, alternando la musica alle parole, riesce a trasportare la platea nel passato.

«Eseguiremo una decina di canzoni – spiega Contento – partendo da quella più celebre durante il Risorgimento, la “Camicia rossa” del 1860. Siamo partiti dall’Unità d’Italia perché il nostro paese è stato fatto prima geograficamente poi culturalmente. E a tratti coincide con ciò succede in Europa: forse proprio per questo motivo Rossi e Spinelli sono stati tra i massimi ispiratori della tradizione europeista». Lungo il XX secolo i brani immortali saranno numerosi, così “Parlami d’amore Mariù”, portata al successo da Vittorio De Sica, o la versione italiana di “Lili Marlén”. L’obiettivo è arrivare ai primi anni Ottanta con “Creuza de ma” di De André. «A sprazzi - aggiunge Contento – le canzoni rendono l’atmosfera di un’epoca e creano senso di appartenenza». —

M.B.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro