Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Da oggi a Ferrara si incontra il gotha della fisica nucleare

Dopo Pechino e Stati Uniti quest’anno sarà la città estense ad ospitare il simposio Conferenze al teatro Nuovo con docenti da tutto il mondo

Si terrà da oggi a venerdì in centro a Ferrara il “23 International Symposium on Spin-Physics”. Organizzato dal dipartimento di fisica e scienze della terra dell’università di Ferrara in collaborazione con l’istituto nazionale di fisica nucleare, vede in Paolo Lenisa, professore dei corsi di studio in fisica ed ingegneria a Unife, il Chair di questo evento mondiale, che si tiene su scala biennale.

il simposio

Quest’edizione ferrarese, infatti, è stata preceduta nel 2106 da quella negli Stati U ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Si terrà da oggi a venerdì in centro a Ferrara il “23 International Symposium on Spin-Physics”. Organizzato dal dipartimento di fisica e scienze della terra dell’università di Ferrara in collaborazione con l’istituto nazionale di fisica nucleare, vede in Paolo Lenisa, professore dei corsi di studio in fisica ed ingegneria a Unife, il Chair di questo evento mondiale, che si tiene su scala biennale.

il simposio

Quest’edizione ferrarese, infatti, è stata preceduta nel 2106 da quella negli Stati Uniti e prima nel 2014 a Pechino. Lo “spin” – spiega Lenisa – è una proprietà fondamentale delle particelle elementari che costituiscono il nostro Universo, al pari della massa e della carica elettrica: il fatto che possiedano uno “spin”, ci fa immaginare le particelle elementari come “trottole” che ruotano su se stesse.

Lo studio e le applicazioni della “spin-physics” costituiscono uno dei campi di ricerca più interessanti e vasti della fisica contemporanea. Vanno dalla cosiddetta “fisica fondamentale”, quali lo studio della struttura del protone e l’enigma non risolto del dominio della materia sull’antimateria nell’Universo, alle applicazioni energetiche, come la “fusione nucleare”, a quelle mediche, dove, grazie all’utilizzo delle tecnologie legate allo spin, si stanno sviluppando diagnostiche sempre più precise e meno invasive.

la location

Ferrara ha ottenuto l’organizzazione di questa manifestazione, superando altre città e nazioni autorevoli come il Giappone. Il Simposio alternerà sessioni plenarie mattutine al teatro Nuovo, (piazza Trento e Trieste, 52), con sessioni parallele pomeridiane presso il dipartimento di economia e management al polo didattico degli Adelardi, (via degli Adelardi, 33). Tra le nazionalità presenti, vi saranno docenti ed eminenti studiosi di Fisica dello Spin provenienti da Usa, Cina, Russia, Canada, Giappone, Armenia, Israele, Corea, India, Australia, oltre ovviamente le nazioni europee quali Germania, Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Svizzera, Paesi Bassi, Irlanda, Polonia, Belgio. Per l’occasione, l’orchestra a plettro Gino Neri terrà un concerto speciale alla sala Estense (piazza Municipale).

il protagonista

Paolo Lenisa si è laureato in ingegneria nucleare con 100/100 e lode presso il Politecnico di Milano; ha conseguito poi il dottorato di ricerca in fisica all’università di Ferrara. Nel 2014 è diventato professore associato in fisica sperimentale e nel 2017 professore ordinario in fisica nucleare e subnucleare. Ha oltre 200 pubblicazioni scientifiche nell’ambito della fisica delle particelle elementari. Dal 2011 è membro del Comitato internazionale per la fisica dello Spin. Ora è coordinatore unico del corso di studi in fisica.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI