Giovani artisti in mostra nel segno dell’Unità d’Italia

Da oggi e fino alla fine dell’anno le opere d’arte premiate Firmate da under 35 e inserite in luoghi istituzionali del centro

FERRARA

Da oggi, sino alla conclusione dell’anno, saranno visibili in alcuni spazi istituzionali della nostra città le opere che hanno partecipato al concorso per giovani artisti “Un’opera d’arte per il 150° dell’Unità: i luoghi della memoria nella Provincia di Ferrara”, bandito dalla Prefettura di Ferrara e dall’Istituto di storia contemporanea, con Carife, Caricento, Carisbo, Banca Centroemilia e con la collaborazione di Hera.

Il concorso, che era riservato ad artisti under 35 residenti all’interno della Provincia di Ferrara, aveva visto come vincitrice l’opera pittorica di Luca Zarattini Magnum Vacuum, che è esposta nell’atrio della Prefettura assieme alla stampa di Eugenio Squarcia 150per150.

Il lavoro secondo classificato Il Raggio del Sol Nascente del duo LaCruna (Elisa Leonini e Silvia Sartori) è allestito nello Scalone elicoidale del cortile del Castello, mentre il terzo, l’installazione pittorica Tra Mille due ferraresi di Daniele Cestari, è visibile assieme a Oggi di Antonella Guidi nel corridoio dei ritratti dei sindaci nel palazzo del Comune.

Nel Museo del Risorgimento e della Resistenza sono collocati i dipinti 150 anni dell’Unità d’Italia: Il filo rosso della cultura di Jennifer Cleto e Virtualia di Beatrice Piva, mentre nell’atrio della succursale dell’Istituto Dosso Dossi, in via de’ Romei, è invece collocato invece il disegno “interattivo” Goalena di Andrea Amaducci.

Infine presso la sala conferenze dell’Istituto di storia contemporanea saranno esposti in contemporanea i dipinti Sinfonia della Memoria di Lorenzo Romani e Ancora oggi… di Assunta Grillo, assieme ai video di Andrea Magri e Giovanni Tutti.