Burattini con l’orchestra a plettro e al De Micheli torna la tradizione

COPPARO In più di un'occasione le vicende legate allo sviluppo degli strumenti a plettro si sono intrecciate con la storia del teatro. Nelle centinaia di brani che costituiscono il prezioso archivio...

COPPARO

In più di un'occasione le vicende legate allo sviluppo degli strumenti a plettro si sono intrecciate con la storia del teatro. Nelle centinaia di brani che costituiscono il prezioso archivio storico dell'orchestra a plettro Gino Neri sono molte infatti le trascrizioni di grandi capolavori del teatro musicale, ma, accanto a esse, sono presenti altri repertori, sui quali l'orchestra sta costruendo un nuovo percorso, che potrà aprirsi a un nuovo pubblico, in particolare i bambini.

Una ricerca del centro etnografico di Ferrara sul burattinaio ferrarese Ettore Forni (1877-1959), condotta da Gianni Stefanati nel 1983, ha portato alla luce musiche per mandolino, manoscritte, servite al grande burattinaio per accompagnare gli spettacoli. Così, strumenti e musica popolare, costituita per lo più da mazurke, marce e polke, introducevano e allietavano gli spettacoli. Stimolati dalla scoperta di questi documenti, è nata a Ferrara l'idea di riproporre un repertorio della tradizione dei burattinai emiliani, accompagnata con strumenti e musiche popolari. Su iniziativa di Stefano Franzoni, primo mandolino dell'orchestra, è nato Il Teatro delle Teste di Legno, di cui fanno parte anche Giorgio Riberto e Andrea Melloni, con lo scopo d’inserire la musica come protagonista negli spettacoli per bambini. Per la parte musicale è stato naturale ricorrere all'orchestra Gino Neri.

Un primo riscontro si potrà avere oggi alle 15.30 al Teatro De Micheli, dove il Teatro delle Teste di Legno debutterà con lo spettacolo "La musica miracolosa", con l'accompagnamento dell'Ensemble da Camera "Gino Neri", formazione di venti musicisti diretti dal maestro Giorgio Fabbri. Il programma prosegue alle 16 al Bar del Teatro, dove la Piccola Compagnia dell’Airone propone "Una sinfonia di sapori", storie e ricette musicali. Alle 16.30 il laboratorio "Punto e punti: giocare con forme e colori" e alle 17.30 gran finale ancora con l'Ensemble da camera Gino Neri che presenta "Concerto del Tè". Ingresso adulti 6 euro, bambini 5.