Parto record: la gatta Mia dà alla luce nove gattini

Non risultano altre nascite di questo tipo in tutta Italia. Il proprietario:  «Sono bellissimi ma tanti, spero di farne adottare qualcuno»

ARGENTA. Non è da Guinness dei primati mondiale ma almeno in Italia non si trovano tracce di parti altrettanto prolifici. La protagonista è Mia, bellissima micia nera di due anni, che non più tardi di tre mesi fa aveva partorito tre gattini, ma pochi giorni fa si è ripetuta con un parto record, nove micini tutti vivi. L’episodio è avvenuto a Filo d’Argenta, in un’abitazione nei pressi della Tenuta Garusola.

«Non credevamo per primi a tutti quei gattini - racconta il proprietario Ivan Iuzzolino -, abbiamo sempre avuto dei gatti, ma nove piccoli in una volta sono proprio tanti. E la conferma è arrivata anche dal nostro veterinario». 

In effetti, spulciando in vari siti dedicati si nota che vengono definiti da record parti di sette gatti. La media nazionale è fra i 4 e i 6, quando sono di più accade spesso che i micini nascano morti, ma non nel caso dei gattini di Mia. Il Guinness dei primati dice che il parto più numeroso è quello di Nelli, gattina siamese della contea dell’Oxfordshire in Inghilterra, che il 7 agosto 1970 diede alla luce a 19 gattini, 4 nati morti. L’ultimo parto record è quello di Donatella, gatta del Galles del Sud (Australia), che dopo un parto di 5 ore ha visto nascere 11 micini, 1 morto. Anche dai servizi veterinati dell’Usl ci è stato spiegato che non si è a conoscenza di nove gatti nati in una volta non solo nel Ferrarese.

Insomma, brava Mia ma bravo anche papà Zampa. Certo, ora nascono i problemi: «Ai tre gattini di prima si aggiungono questi nove - dice Ivan -, tre dei quali molto piccoli e da curare con attenzione. Per questo, dopo il compimento dei due mesi abbiamo bisogno di persone che ne adotti qualcuno». Gli interessati possono già chiamare il numero 338.8689450.