Va in escandescenze e danneggia il pronto soccorso

Arrestato dai carabinieri all'ospedale del Delta e condannato per direttissima a otto mesi

LAGOSANTO. Ubriaco, molesto e violento. Un cittadino di origini senegalesi, 28 anni, è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato: giovedì scorso (22 luglio) è stato trasferito nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale dei Carabinieri di Ferrara, in attesa del processo per direttissima e ieri (24 luglio) l’arresto è stato convalidato dal giudice monocratico del Tribunale di Ferrara, che ha condannato il senegalese alla pena di 8 mesi di reclusione.

Tre giorni fa il titolare del bagno “Havana” di Lido di Spina (Fe) aveva chiamato l’utenza di emergenza 112 dei carabinieri per richiedere l’intervento della pattuglia nella sua attività commerciale, perché - diceva - una persona straniera stava disturbando i clienti e lo staff dello stabilimento balneare. Sul posto erano state inviate le pattuglie delle stazioni di Comacchio e Codigoro che sul posto hanno trovato un  uomo in evidente stato di alterazione. I militari hanno chiesto quindi l’intervento del personale del 118 per verificare lo stato di salute dell’uomo che è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale del Delta per gli accertamenti e le cure del caso. Un caso che si è immediatamente presentato di difficile gestione. L'uomo era molto aggressivo e alle 4 del mattino aveva iniziato a danneggiare i locali della struttura impedendo il normale svolgimento dell'attività sanitaria. I carabinieri di Codigoro assieme ai colleghi della Tenenza della Finanza di Codigoro hanno cercato di calmare l'uomo che aveva danneggiato gli arredi e anche alcune auto all'esterno dell'ospedale, poi aveva aggredito gli operatori delle forze dell'ordine.  Da qui l'arresto e la condanna.