Covid, un'altra vittima e e salgono i nuovi casi di positivi

Aveva 75 anni, il centese che si è spento all'ospedale di Cona e che aveva patolgie pregresse: crescono i numeri del contagio, ma i reparti ospedalieri tengono. Calano drasticamente le prime dosi di vaccino (24), crescono le terze somministrazioni a 879

FERRARA. Aveva 75 anni, centese, era ricoverato in ospedale da oltre un mese e aveva patologie pregresse che assieme al Covid lo hanno ucciso: l’ultimo paziente deceduto all’ospedale di Cona è stato registrato nella giornata di ieri, come informa il bollettino sanitario quotidiano (il totale da inizio pandemia è di 929 decessi) che indica anche un balzo del numero di positivi, rispetto il giorno precedente: nelle ultime 24 ore da ieri sono stati 22 contro i 15 precedenti.

 

Sul fronte ospedaliero da segnalare anche tre nuovi ricoveri in reparti Covid (una persona di Codigoro, una di Comacchio e una di Fiscaglia), mentre resta tranquillizzante la situazione dei posti letto nei reparti Covid tra Sant’Anna e Delta. Dei 22 positivi, dicevamo, il maggior numero di Ferrara (10), poi Cento (5), 2 a Tresignana, Vigarano e fuori provincia e 1 a Copparo, sono stati individuati dopo il referto di tamponi (373 quelli negativi) registrando una età media dei positivi di 42. 7 anni, 6 casi da focolai, 16 da casi sporadici, 11 sintomatici e 11 non. Le persone entrate in isolamento domiciliare nelle ultime 24 ore a ieri sono 80, 6 quelle in sorveglianza telefonica, e altrettanto 70 persone quelle uscite da controlli e isolamenti.

 

E ancora, 2 le persone dimesse e 18 i pazienti clinicamente guariti con tampone negativo. Sul fronte dei sanitari, restano positivi 4 addetti seconco il bollettino di ieri e infine per quanto riguarda le vaccinazioni calano drasticamente le prime dosi (sono state 24), 399 le seconde dosi e 879 le terze: in tutto oltre 550mila vaccinazioni da inizio campagna.