Spal bella e sfortunata,  traversa e palo e così il Pisa si salva

Il match casalingo al Mazza mette in luce i biancazzurri di mister Venturato in evidente crescita e superiori alla capolista. Mancosu e Finotto fanno gridare al gol. Prova convincente

FERRARA - La Spal ferma la corsa della capolista Pisa con un pareggio nella partita casalinga al Mazza e può anche recriminare le migliori occasioni da gol create nel match, centrando un palo e una traversa.

Gli uomini messi in campo da mister Venturato hanno dimostrato di essere all’altezza della big toscana, bloccando la striscia di vittorie consecutive della squadra di mister D’Angelo.


Una delle occasioni da gol biancazzurre porta la firma di Mancosu che si è rilevato l'uomo più pericoloso in area pisana quando al 42' con mancino potente ha colpito la traversa. Mentre al 70' è Finotto a sfiorare il vantaggio per la Spal, che di testa trova soltanto l'esterno della rete.
Questo il tabellino.
Spal (4-3-1-2): Thiam; Dickmann, Vicari, Meccariello, Celia; Mora, Viviani (77' Esposito), Da Riva (68' Crociata); Mancosu (89' Rossi); Colombo (68' Melchiorri), Finotto (77' Seck). All. Venturato
Pisa (4-3-2-1): Nicolas; Hermannsson, Leverbe, Caracciolo, Birindelli; Piccinini (59' Tourè), Nagy, Marin; Marsura (59' Lucca), Cohen (74' Mastinu); Masucci (68' Sibilli). All. D'Angelo
Ammoniti: Vicari (S), Caracciolo (P), Birindelli (P), Mora (S), Mancosu (S), Mastinu (P), Lucca (P)