Un premio a otto nuovi maestri artigiani

Domenica la cerimonia alla Camera di Commercio con l’assegnazione anche di tre targhe San Giorgio per l’economia

Si rinnova l’appuntamento in occasione della festa di San Giuseppe artigiano per dare giustamente visibilità e riconoscenza a quanti si sono distinti nel lavoro professionale in questi anni.

L'Accademia dei Maestri Artigiani celebra i suoi 63 anni. Entreranno in accademia 8 nuovi maestri artigiani e saranno assegnate 3 targhe San Giorgio.

Il futuro si crea. Lo sanno benissimo gli artigiani che domenica 23 marzo alle ore 9 alla Camera di Commercio, in Largo Castello a Ferrara, si riuniranno per fare un focus sulla categoria, festeggiare i nuovi Maestri Artigiani e assegnare le prestigiose targhe S. Giorgio.

La storica Accademia dei Maestri Artigiani, che riunisce al suo interno l'élite degli artigiani della provincia di Ferrara, nasce nel 1951 quando il rilegatore Pilade Cappellari, il fabbro Efrem Navarra, il restauratore Ugo Rossetti ed il cementista Edmondo Carlini, uniti dallo spirito artigiano, fondarono l'associazione al fine di esaltare le virtù umane, artistiche e professionali di tutti gli artigiani. Numerosi sono gli eventi annuali organizzati dagli accademici, sempre tesi a sostegno e valorizzazione della categoria.

Centrale l'evento del 23 marzo, al quale interverranno autorità locali e rappresentanti delle associazioni di categoria degli artigiani; il tema sarà "Artigiani tra crisi e imposte: con quali armi vincere ancora?"

Alle 12.30, presso la Chiesa dell'Assunzione di Maria Vergine in Via Comacchio, l'Arcivescovo monsignor Luigi Negri celebrerà poi una S. Messa speciale per gli artigiani, che con l'evento di marzo vogliono sempre onorare San Giuseppe Artigiano. Durante la messa vi sarà l'Offerta del “Cero”, portato all'altare dal corteo delle Comunità Artigiane, secondo le antiche tradizioni estensi delle corporazioni del ferro, del legno e del marmo.

Al termine della celebrazione gli artigiani completeranno la loro giornata di festa con il grande pranzo accademico, all'Hotel Ristorante Villa Regina, in Via Comacchio.

Durante la manifestazione l'Accademia, festeggerà 8 Nuovi Maestri Artigiani, meritevoli di lode per le loro storia imprenditoriale: Paolo Cavicchi, elettrauto di Ferrara; Marino Fortini, tornitore di Cento; Alberto e Michele Mazzini, padre e figlio imbianchini di Ferrara; Guido Montanari, orafo nonché presidente della Confartigianato di Ferrara; Donato Palmisano, meccanico di Ferrara; Renato Rolfini, panificatore di Ferrara; Irene Tagliani, imprenditrice nell'ambito della sicurezza elettrica e dei servizi di certificazione, oltre che presidente della Cna di Ferrara.

Riceveranno la Targa S. Giorgio, importante premio in bronzo concesso dalla Camera di Commercio a chi si è distinto nel panorama economico del territorio, i maestri artigiani Adalinda Busoli e Mariella Schiavi, socie di due centri ottici a Ferrara e Alfredo Ferri, titolare di un'azienda di autotrasporti a Ferrara e anche presidente della stessa Accademia dei Maestri Artigiani.

Al Prefetto di Ferrara, Michele Tortora, sarà consegnato il diploma di maestro artigiano onorario.

Un riconoscimento particolare sarà dato a Carlo Alberto Roncarati e Paolo Govoni, che si stanno avvicendando alla presidenza della Camera di Commercio di Ferrara, per il loro continuo appoggio a tutte le attività accademiche.

All'evento parteciperanno la senatrice Maria Teresa Bertuzzi, il presidente della Camera di Commercio Carlo Alberto Roncarati, il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, il presidente regionale Cna Paolo Govoni, il presidente provinciale Cna Irene Tagliani e il direttore Corradino Merli, il presidente provinciale Confartigianato Guido Montanari e il vicesegretario Paolo Cirelli, l'assessore all'Urbanistica del comune di Ferrara Patrizia Bianchini, il presidente del Consiglio Comunale di Ferrara Francesco Colaiacovo e il consigliere Fabio Bergamini, l'assessore alle Attività produttive del comune di Cento Pier Paolo Busi, il viceprefetto aggiunto Luigi Silvestri, il dott. Andrea Crucianelli per la Questura, rappresentanti dei Carabinieri e della Guardia di finanza.

Alla realizzazione dell'evento ha contribuito tutto il consiglio accademico: il Presidente dell'Accademia Alfredo Ferri, il Vice Presidente Elleno Zecchini, il segretario Franco Perinati, il coordinatore dell'alto ferrarese Ettore Bergamini, Lina Guberti e tutti gli altri membri del consiglio dell'accademia. Condurrà la cerimonia il coordinatore dell'Accademia Marco Cappellari.