Inchiesta Mose, la finanza arresta un tecnico a Ferrara

Per Gino Chiarini, millantato credito e favoreggiamento: per soldi si fingeva intermediario di un giudice e aiutò un latitante