Studenti in piazza contro la "Buona Scuola" di Renzi

Una manifestazione studentesca

Corteo per le vie del centro, occhio alle modifiche alla viabilità

FERRARA. Anche l'Unione degli Studenti di Ferrara aderisce alla mobilitazione nazionale studentesca di domani contro  contro la “Buona Scuola” di Renzi e Giannini. L'appuntamento è alle 9 in piazzale Dante.

In un comunicato, l'Unione degli Studenti spiega i motivi della protesta, che coinvolge tutte le piazze italiane: "Manifesteremo contro un modello di scuola che apre le porte agli interessi delle imprese, che da più poteri ai presidi, che valuta e punisce docenti e studenti, che assume la competizione e le classifiche come unico fine, che si appiattisce alle esigenze di un mercato del lavoro che ha bisogno di manodopera a basso prezzo, precaria e senza diritti. Manifesteremo contro una riforma scolastica che avanza a braccetto con il Jobs Act inseguendo il mito fallace della precarietà come risoluzione della crisi. Vogliamo un’istruzione gratuita e di qualità, un reddito di formazione, spazi all’interno e fuori dalle scuole per organizzare attività e dare spazio alla nostra creatività, un nuovo modello di didattica per non ridurci ad essere dei contenitori di nozioni sterili, una valutazione che non faccia rima con punizione, stages di qualità che non si riducano a lavoro non pagato e senza alcuna valenza formativa, nuovi programmi aperti alle differenze culturali, sessuali e religiose".

Attenzione anche alle modifiche alla viabilità che scatteranno domani dalle 9 alle 12.30 (o comunque fino al termine dell'iniziativa), durante lo svolgimento del corteo nelle vie cittadine. In particolare sarà in vigore la sospensione momentanea della circolazione per tutti i veicoli per il tempo strettamente necessario al transito del corteo in piazzale Dante (partenza), via Pavone, corso B. Rossetti, corso Porta Mare, via Palestro, corso Giovecca, Largo Castello, piazza Castello (arrivo). Sarà cura del servizio pubblico Tper effettuare le eventuali e opportune deviazioni.