Pirati informatici 'rubano' le telefonate di un'azienda

Hacker entrano nei centralini telefonici di una ditta per chiamate gratuite all'estero

Hacker hanno violato il sistema telematico della ditta centese usando il centralino per effettuare chiamate all'estero gratuite ai propri danni che ammontano a centinaia di euro: pronta la denuncia, indagano i carabinieri

CENTO (FERRARA) - Un’azienda centese finisce nel mirino di pirati informatici e si trova a carico telefonate fatte a utenti che risiedono all’estero. Ma tutte chiamate che nessuno dell’azienda ha mai effettuato, così è scattata la denuncia e sull’accaduto ora stanno indagando i carabinieri di Cento.
Truffe informatiche e pirateria legata alla rete internet e ai sistemi telematici di enti e privati sono ormai all’ordine del giorno: a farne le spese, questa volta, è stata anche un’azienda di Cento, i cui responsabili hanno denunciato la vicenda in cui sono stati coivolti loro malgrado ai carabinieri della stazione centese.

Da quanto hanno denunciato i titolari e hanno potuto appurare in questa prima fase gli investigatori dell’Arma, risulta che ignoti - e sarebbero persone particolarmente esperte in materia - sono riusciti a violare il sistema informatico dell’azienda e in questo modo hanno avuto la possibilità di avere accesso al centralino telefonico.

Una volta avuta la possibilità di connettersi al centralino è stato poi semplice per gli hacker riuscire a effettuare una serie di telefonate dirette a utenti di Paesi esteri. Complessivamente il danno subìto dall’azienda si aggira sui 200 euro.
Sempre i carabinieri della stazione di Cento, intanto, stanno indagando su un furto di monili d’oro messo a segno in un’abitazione di via Einaudi. L’entità del danno subìto dai proprietari è in corso di valuta