Era scomparso da casa ritrovato ottantenne


L'uomo si era perso nelle campagne: a rintracciarlo sono stati pompieri e carabinieri

Era scomparso nel nulla, nel cuore della notte, F. B.; un ottantenne residente a Massa Finalese, che aveva semplicemente avvertito che sarebbe passato da un amico.

L'uomo, in evidente stato di disorientamento, si è perduto nell'oscurità di una via di campagna, uscendo dall'auto e cadendo a terra nel cuore della notte, in via Argine Cagnette, sul confine tra il Comune di Bondeno e quello di Finale Emilia. Il tutto è avvenuto ieri mattina, ed è stato lo stesso uomo a chiamare prima il 115, dando approssimative informazioni sul punto in cui si trovava e spiegando che non riusciva a rialzarsi da terra. Chiamando, in seguito anche i carabinieri, al 112.

La stazione operativa dei vigili del fuoco di Ferrara ha immediatamente messo in allarme il distaccamento di Bondeno, che ha inviato una squadra alla ricerca dell'uomo. Erano circa le 5,30, quando, in una situazione complicata dall'oscurità, i pompieri volontari hanno iniziato la ricerca. La chiamata al 112 ha permesso di isolare la cellula dalla quale era partita la chiamata, indicata come via Argine Cagnette. Tuttavia, le ricerche in loco si stavano rivelando vane, finché i vigili del fuoco volontari non hanno pensato di recarsi in una traversale ghiaiata, conducente ad un fabbricato rurale in disuso dopo il sisma.

Pare che l'auto fosse quasi uscita di strada, tant'è che è stata ritrovata in bilico sul ciglio della carreggiata. La conoscenza della zona ha permesso ai soccorritori di raggiungere l'uomo, ritrovato in stato di ipotermia, dopo ore. Protetto da una coperta, l'anziano è stato raggiunto anche dai sanitari del 118, i quali ne hanno disposto il ricovero al Santissima Annunziata di Cento. Sul posto, anche i carabinieri di Vigarano Pieve per i rilievi e, in supporto, i vigili del fuoco di Finale Emilia.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi