Ripulita la pista ciclabile da detriti portati dal mare

Il Team Sparrow Bike Club alla “Prima Giornata Ecologica” rimuove i rifiuti lungo il tratto di costa da Volano a Nazioni

Il Team Sparrow Bike Club di Porto Garibaldi domenica ha dato vita alla “Prima Giornata Ecologica”, ripulendo dai detriti trascinati dalle recenti mareggiate il percorso della pista ciclo-pedonale che collega la pineta del Lido di Volano al Lido delle Nazioni. «Il team ha coinvolto i ragazzi dei club ciclistici della zona – spiegano gli organizzatori, tutti appassionati di mountain bike -, per ripulire e rendere nuovamente percorribili in piena sicurezza parte delle meravigliose aree di interesse naturalistico del nostro territorio. La collaborazione e l’entusiasmo dei volontari hanno reso possibile questa impresa – concludono – e per questo li ringraziamo».

Le giornate ecologiche più note, frutto della collaborazione tra Parco del Delta, Comune e Coop Brodolini sono quelle che coinvolgono i circa 240 cacciatori, che tutti gli anni, per il mantenimento dei requisiti del tesserino di caccia, muniti di guantoni, rastrelli e sacchi, ripuliscono da ogni sorta di rifiuti gli argini di valle e aree di pregio naturalistico. Nei giorni scorsi alcuni cittadini hanno scattato foto a distese di sacchi di rifiuti rimaste in attesa del recupero lungo l’argine che affianca il Bettolino di Foce. In realtà, non si trattava dei rifiuti raccolti dai cacciatori l’8 febbraio scorso, perché come spiega Area in una nota «i referenti del Parco Del Delta hanno inviato il calendario delle iniziative con largo anticipo e la Brodolini aveva già recuperato il materiale raccolto nelle due giornate che si sono svolte sinora». I cumuli di rifiuti documentati dai residenti anche nelle immagini che nei giorni scorsi hanno fatto il giro dei social network erano invece, come spiega sempre Area , quelli trascinati dalle recenti mareggiate e recuperati in gran parte dai titolari dei bilancioni, a sua volta depositati sugli argini vallivi.

«La coop Brodolini sta effettuando interventi di pulizia – specifica Area -, ma serviranno diversi interventi per ripristinare lo stato dei luoghi».

Un fattore determinante per agevolare il compito della Brodolini è il tempo, proprio per evitare di ripartire da capo. Area nel frattempo ricorda che le percentuali di recupero nei Comuni che hanno già messo a regime il sistema di raccolta differenziata superano il 75% e che più raccolta differenziata significa meno rifiuti mandati all’inceneritore e meno risorse sprecate.

Il centro di raccolta di Via Collettore Adige è a disposizione gratuitamente per i residenti. Per chiarimenti ed informazioni, oltre al numero verde gratuito 800881133 ci si può rivolgere agli sportelli di Via dei Govi, 4 a Comacchio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA