Sel, invito del commissario: sette giorni per un accordo

Il commissario regionale Paolo Cento ha radunato l’altra sera l’assemblea provinciale di Sel e ha fatto ai ferraresi un discorso di questo tipo: visto i contrasti che dividono da mesi la federazione...

Il commissario regionale Paolo Cento ha radunato l’altra sera l’assemblea provinciale di Sel e ha fatto ai ferraresi un discorso di questo tipo: visto i contrasti che dividono da mesi la federazione provincia, con lo scontro tra la maggioranza dell’ex coordinatrice Annalisa Felletti e la minoranza guidata dall’ex coordinatore comunale Stefano Cavallini, è il caso di trovare una «soluzione politica» più unitaria possibile. Questo per evitare un possibile sotto-commissariamento da parte dello stesso Cento. Le due componenti, che peraltro hanno delle articolazioni al loro interno, intendono la «soluzione politica» a modo loro. La minoranza propende per un accordo su di un vertice e una gestione politica condivisa, in particolare sui temi più sensibili (diritti, accordi con il Pd), mentre la maggioranza vorrebbe sostituire Felletti, che si è dovuta dimettere per incompatibilità statutarie con il suo incarico di assessore comunale, con un esponente di partito in grado di raccogliere i consensi necessari all’elezione. In quest’ottica potrebbe essere proposta l’attuale coordinatrice unica del circolo di Ferrara, Alessandra Tuffanelli, anche se in assemblea non sono stati fatti nomi.

Cento in ogni caso ha chiesto ai ferraresi di fare presto: nel giro di una settimana si tornerà a fare il punto. Sul tavolo ci sono anche le nuove tessere ancora congelate, tra le quali spiccano gli ex Pdci del gruppo Soffritti.