Trecento ‘sba’ e musici in piazza

Un’intera giornata dedicata alle qualificazioni italiane con Santa Maria in veste di organizzatrice

Dopo un lungo periodo di assenza Ferrara torna ad essere la protagonista di tre importanti appuntamenti legati al mondo del Palio. Oggi infatti in piazzetta Municipale si disputerà il Trofeo di qualificazione sbandieratori e musici – Centro Nord – con un programma che prevede alle 10 l’inizio delle gare specialità coppia, alle 15.30 specialità singolo e Piccola Squadra, alle 21 specialità Grande Squadra e Gara Musici ed alle 23 le premiazioni. «Come Contrada di Santa Maria in Vado – ha annunciato Giovanni Bellini – ospiteremo per i pasti tutti i partecipanti al torneo, atleti, dirigenti e supporters a Casa di Stella e nel chiostro della basilica di Santa Maria in Vado. Si sono già messi a disposizione oltre 70 contradaioli, estremamente utili per suddividersi i compiti ed assicurare ad oltre 300 persone, una calorosa accoglienza ed un ottimo servizio. A loro il mio sentito grazie». Bellini estende poi la sua riconoscenza all’amministrazione comunale, all’Ente palio ed al suo presidente per la collaborazione all’organizzazione di un evento che rappresenta la prima tappa del Progetto Ferrara città delle bandiere 2015.

«Saranno undici i gruppi presenti al Torneo di qualificazione - ha proseguito Bellini – provenienti da diverse città della Toscana, Veneto, Emilia , Piemonte; i primi due classificati nella combinata della Tenzone bronzea, parteciperanno per diritto alla Tenzone argentea 2016, mentre i primi della coppia e del singolo torneranno a Ferrara già la prossima settimana per la Tenzone argentea, secondo appuntamento del Progetto, preso in carico dal Borgo di San Giacomo, mentre il terzo ed ultimo si terrà ad agosto. Invito la cittadinanza ad assistere a queste gare, dal sapore antico che creeranno una magica atmosfera».

E’ la prima volta che due contrade si lanciano in una simile iniziativa. «Ma - ha sottolineato l’assessore Aldo Modonesi - abbiamo deciso di aderire come città per dimostrare come sia maturato nella sua organizzazione, il ‘movimento delle bandiere’, per promuovere le bellezze di Ferrara e richiamare anche dai Lidi i turisti offrendo loro una proposta in più rispetto a quelle già in atto come la mostra ai Diamanti, i concerti in piazza ed i nostri monumenti». Soddisfatto anche il presidente del Palio, Alessandro Fortini, che vede concretizzarsi un progetto ben rappresentato dal logo che esalta le bellezze della città a cui si aggiunge San Giacomo che festeggia la vittoria del Palio di San Giorgio.

Margherita Goberti