Internazionale a Ferrara Le anticipazioni del Festival

Il primo fine settimana di ottobre a Ferrara ormai è un classico: sbarca in città il festival di Internazionale. Quest’anno, dal 2 al 4 del prossimo mese, si svolge la nona edizione. Filo conduttore...

FERRARA. Il primo fine settimana di ottobre a Ferrara ormai è un classico: sbarca in città il festival di Internazionale. Quest’anno, dal 2 al 4 del prossimo mese, si svolge la nona edizione. Filo conduttore sarà il tema delle nuove frontiere: in senso geografico, con il Mediterraneo attraversato dai migranti in cerca di orizzonti europei, ma anche come modo di intendere i diritti, le libertà collettive e individuali. Il programma definitivo viene presentato stamani in conferenza stampa a Roma e noi siamo in grado di anticiparne i momenti culminanti.

L’apertura del venerdì mattina è come di consueto dedicata al Premio Politkovskaja, con la premiazione del blogger bangladese Asif Mohiuddin, perseguitato e incarcerato dal governo per motivi religiosi e ora rifugiato in Germania. In chiusura, domenica pomeriggio, ecco invece il confronto tra Adriano Sofri e il vignettista Zerocalcare: due mondi apparentemente diversi, accomunati da una curiosità senza confini. In mezzo tanti appuntamenti interessanti. Il giorno inaugurale arriva al Teatro Nuovo (location all’esordio assoluto per il festival) Alice Waters, “madre della cucina americana”, ispiratrice della svolta salutista di Michelle Obama e oggi vicepresidente del movimento Slow Food. Sul rapporto tra Cuba e Usa interverrà invece Alcibiades Hidalgo, capo dello staff di Raúl Castro ed ex ambasciatore della nazione caraibica all’Onu. Serena Dandini dialogherà con l’economista Andrea Baranes per far avvicinare anche i non addetti ai lavori ai temi complessi della finanza. Nella serata del 2, nel Cortile del Castello, il senatore Luigi Manconi e l’attore Alessandro Bergonzoni converseranno su corpo e libertà, mentre al Nuovo il geografo di fama mondiale e premio Pulitzer Jared Diamond parlerà di come affrontare le sfide delle società globali. Sabato 3 Hassan Blasim e Ahmad Saadaw racconteranno l’Iraq attraverso la letteratura fantascientifica (a moderare l’incontro Gad Lerner). Il recente premio Strega Nicola Lagioia intervisterà David Van Reybrouck sul suo libro cult “Congo”. In serata, in piazza Municipale, il noto jazzista Paolo Fresu si esibirà in concerto per “Un Milione di passi”, la campagna di Medici Senza Frontiere. Domenica 4 la politica europea è il tema dell’incontro del primo pomeriggio al Teatro Comunale: sul futuro dell’Unione e della sua politica estera interverranno il giornalista francese di France Inter Bernard Guetta e Peter Spiegel del Financial Times.

Fabio Terminali