Tifosi condannati e assolti dopo gli scontri di 7 anni fa

Condannati e assolti dopo sette anni, dopo i tafferugli di cui erano accusati del dopo partita Cesena-Spal, del dicembre 2008, in stazione a Cesena. Durante l’indagine che seguì sei tifosi spallini...

Condannati e assolti dopo sette anni, dopo i tafferugli di cui erano accusati del dopo partita Cesena-Spal, del dicembre 2008, in stazione a Cesena. Durante l’indagine che seguì sei tifosi spallini finirono nei guai, oggetto anche di misure cautelari agli arresti domiciliari. Due dei più coinvolti hanno patteggiato, anni fa, la pena di quasi un anno e mezzo, gli altri 4, invece, hanno atteso la lenta giustizia italiana: ieri il tribunale di Forlì ha condannato i 4 tifosi rimasti, due a pene di 9 mesi e altri due di 8, riconoscendo però loro l’estraneità ai reati più gravi quali lancio pericoloso, uso improprio di armi, resistenza e lesioni. L’ accusa aveva chiesto per loro pene di 3 anni. Soddisfazione ieri da parte del loro legale Giovanni Adami che sottolineava proprio il ridimensionamento dei capi di imputazione alla luce della sentenza. Ma perchè un processo è durato sette anni, ieri solo il primo grado, da sottolineare? Cambi di giudici, arretramenti, intoppi e così via: ieri il primo pronunciamento, mentre per loro, i provvedimenti di divieto per lo stadio, i Daspo, sono ormai scaduti da anni.