Nuovi Maestri Artigiani Diplomi a dieci aziende

Bondeno, domenica la consegna dei riconoscimenti e delle targhe San Giorgio Durante la messa l’offerta del cero secondo le antiche tradizioni estensi

BONDENO. Mugnaio, carpentiere, falegname, fornaio, meccanico: sono solo alcune delle professionalità rappresentate alla tradizionale festa dell'Artigianato in programma per domenica 18 ottobre al Centro 2000 di Bondeno dalle 9. La manifestazione è organizzata dall'Accademia dei Maestri Artigiani di Arti e Mestieri di Ferrara, un sodalizio nato nel lontano 1951, che due volte l'anno - a Ferrara in primavera e a Bondeno in autunno - si riunisce per nominare e premiare i nuovi "maestri" e festeggiare insieme a loro un modello di impresa, di famiglia e di vita, estremamente ricco e vitale. Saranno presenti i vertici delle principali associazioni di categoria, sindaci e amministratori locali, rappresentanti delle istituzioni economiche e delle forze di polizia del territorio ferrarese.

Ma il cuore della festa rimane la premiazione dei nuovi Maestri Artigiani e la consegna delle targhe di San Giorgio della Camera di Commercio di Ferrara, un momento allietato dalla gioia degli artigiani, presenti in sala con le loro famiglie. I nuovi "maestri" sono dieci: Marco Cornacchini titolare di un'impresa di autonoleggi a Pilastri; Massimo e Marco Chiavelli soci della falegnameria di famiglia a Pilastri

Michele Raisa, titolare di un'attività di riparazione macchine agricole e carpenteria leggera a Settepolesini ; Marta e Mario Guerzoni , mugnai a Bondeno ; Massimiliano e Marco Zerlotin, panificatori a Cento: Stefano Accorsi, titolare di un'impresa di posa in opera di pavimenti e rivestimenti a Sant'Agostino; Devid Fiorini, titolare di un'officina meccanica a Ferrara . Le targhe San Giorgio invece andranno a: Roberto Ansaloni, titolare di un'impresa edile a Settepolesini; Anna Bega, estetista a Bondeno .

L'evento è stato organizzato dal Consiglio dell'Accademia dei Maestri Artigiani e in particolare dal presidente Elleno Zecchini, del coordinatore dell'Alto Ferrarese Ettore Bergamini, dal vicepresidente Roberto Carion e dal segretario Franco Perinati. Condurrà il coordinatore Marco Cappellari. Dopo le premiazioni, il programma della mattinata prosegue con la celebrazione della messa presso il Centro 2000, officiata da Monsignor Marcello Vincenzi. Prima della messa, come tradizione, ci sarà l'offerta del cero portato all'altare dal corteo delle Comunità Artigiane secondo le antiche tradizioni estensi delle Corporazioni del ferro, del legno e del marmo. La messa sarà accompagnata dalla Corale Polifonica Matildea diretta dal Maestro Lorenzo Ardizzoni.

Concluderà i festeggiamenti il pranzo "accademico" al ristorante "La Carioncella" .