Migliora il daino ferito, ma è ancora cieco

LIDO NAZIONI. «Il daino migliora giorno per giorno, ma non ci vede, forse per via di un trauma precedente. Quando lo abbiamo recuperato era disidratato e sotto-peso, non abbiamo riscontrato la...

LIDO NAZIONI. «Il daino migliora giorno per giorno, ma non ci vede, forse per via di un trauma precedente. Quando lo abbiamo recuperato era disidratato e sotto-peso, non abbiamo riscontrato la presenza di fratture e per il momento proseguiamo con la cura a base di antibiotici». L’aggiornamento sullo stato di salute di Fiocco, il daino adulto trovato giovedì scorso impaurito ed incapace di alcun movimento in un’area verde del Lido delle Nazioni, arriva direttamente da Piero Milani, responsabile del “Centro Fauna selvatica Il Pettirossso” di Modena. Il recupero del mammifero selvatico è avvenuto a seguito della segnalazione di Maria Nanetti Mazzola. «Non si sa cosa sia successo – spiega Milani -, perché le ferite potrebbero essere derivate dal combattimento con un altro maschio o per un incidente stradale». Il recupero ed il trasporto con un furgone appositamente attrezzato si sono resi possibili grazie ad una convenzione in essere con la provincia di Ferrara. «La convenzione è in scadenza e se arrivassero altre segnalazioni saremmo in difficoltà, anche perché –aggiunge Milani – non sappiamo se sarà rinnovata». In attesa di un adeguamento normativo, tutti possono contribuire ad aiutare il centro a far guarire Fiocco e tutti gli altri animali, contattando i volontari sulla pagina Facebook: Centro Fauna Selvatica “Il pettirosso”. (k.r.)