Contri e la Lega: la Cispadana opportunità per il territorio

CENTO. Entrano nel merito dello “sblocco” della Cispadana, il candidato a sindaco del centrodestra, Diego Contri, e il consigliere regionale Marco Pettazzoni (Lega), nel commentare il Piano...

CENTO. Entrano nel merito dello “sblocco” della Cispadana, il candidato a sindaco del centrodestra, Diego Contri, e il consigliere regionale Marco Pettazzoni (Lega), nel commentare il Piano regionale sui trasporti varato nei giorni scorsi. Il cambio di passo, assicurano dal centrodestra, arriverà (dopo il voto) «quando potremo lavorare in sinergia con gli altri sindaci del territorio, per evitare che liti demagogiche rallentino il progetto. Il bene della nostra comunità - dicono Contri e Pettazzoni - è più garantito, se rientra in una logica di macroarea». Lega e candidato a sindaco vedono positivamente lo “sblocco” della Cispadana; la quale «costituisce un’opportunità per il territorio. Specialmente quello Centese, grazie al futuro casello di Pilastrello. Si sono spese, da parte del Pd, tante parole su di un progetto rimasto sospeso per anni (l’ex assessore regionale Alfredo Peri, dava per certo l’inizio durante la campagna elettorale del 2014), ma ci auguriamo che questo sia stato lo step decisivo». Soprattutto, perché «il territorio centese – continuano Contri e Pettazzoni – è caratterizzato da numerose imprese di eccellenza, ma anche collegato da vie di comunicazione inadatte a supportare il transito di merci. Pensiamo anche ai recenti studi del Censis, che hanno rimarcato l’importanza delle grandi infrastrutture viarie. La Cispadana è un asse strategico», ma è fondamentale «lavorare parallelamente alle vie di collegamento alla futura opera». In prospettiva c’è una «nuova strategia di collocazione degli insediamenti produttivi, che dovranno essere facilmente raggiungibili dall’autostrada». L’impegno del gruppo consiliare regionale della Lega sarà «s seguire l’iter della Cispadana, collaborando a suggerire il migliore percorso», cercando di ascoltare le istanze di cittadini e imprese e sollecitando l’assessore regionale Donini» «per tempi rapidi di realizzazione».