Gli animalisti ‘gufano’ in silenzio e se ne vanno contenti

Gli unici ad esultare, alla fine, erano i 100% animalisti, che stavolta, vista l’inefficacia dal loro punto di vista delle precedenti proteste, avevano deciso di abbandonare il solito presidio di...

Gli unici ad esultare, alla fine, erano i 100% animalisti, che stavolta, vista l’inefficacia dal loro punto di vista delle precedenti proteste, avevano deciso di abbandonare il solito presidio di fronte a parco Massari per tentare di avvicinarsi a piazza Ariostea, minacciando anche “blitz” isolati durante la corsa dei cavalli. Per questo la Questura, grazie anche alla rinuncia del corteo storico che metteva a disposizione il doppio degli effettivi destinati di solito al servizio, aveva rafforzato la sorveglianza, bloccandoli a pochi metri dalla piazza. Un solo striscione, «Bao nero-Blasco presenti, 100% animalisti non dimentica”, silenziosi come mai anche al passaggio dei contradaioli, i pochi manifestanti davano l’aria di gufare pioggia. E almeno loro se ne sono andati bagnati ma contenti.