Palio, cavalli pronti per domani

Controlli veterinari in regola, si corre: oggi la prova generale. Chessa al posto di Bandini per San Luca

Tutti gli otto cavalli delle contrade potranno disputare le gare domenica. Hanno infatti avuto esito positivo i controlli svolti nella clinica veterinaria Futur Vet di Coronella. A questo punto rimane solo l’incognita meteo, ma è ufficiale che si correrà domani. Se il meteo sarà inclemente verranno annullate alcune fasi precedenti le gare, come il corteo e il gruppo unico di musici e sbandieratori, per dare la precedenza alle corse. Oggi alle 18.30 in piazza Ariostea il mossiere Renato Bircolotti aspetta fantini e cavalli per la prova di rito. Le accoppiate fantino-cavallo sono rimaste inalterate, con l’eccezione di San Luca che per la seconda volta cambia fantino, dato che Claudio Bandini verrà sostituito da Andrea Chessa detto Nappa II, che monterà Quattro Mori. Per il resto, tutto confermato: per San Giorgio corre Simone Mereu su Narcisco, per San Giovanni Alessio Migheli su Bomario da Clodia, per San Paolo Francesco Caria su Rijhaid, con San Benedetto Andrea Coghe su Crono da Clodia, per San Giacomo Massimo Columbu su Bonantonio da Clodia, per Santa Maria in Vado Walter Pusceddu su Quella Rosa e Santo Spirito con Enrico Bruschelli su Spartaco da Clodia. I pronostici danno per favorito San Giovanni, che si presenta con la coppia vincente del 2015 di San Giacomo, ma sulla carta sembrano avere buone chance pure Santa Maria in Vado e San Paolo, anche se la vera sorpresa potrebbe essere san Giorgio, perché il fantino è molto leggero e esperto, e il cavallo molto competitivo.

La lunghezza della mossa dipende molto dall’estrazione, e dal fatto che una delle due contrade nemiche possa essere di rincorsa. E’ chiaro che se San Luca è messa bene ai canapi e San Giacomo è di rincorsa, quest’ultima impiegherà molto tempo prima di entrare, e ovviamente lo stesso vale per San Luca. Intanto il programma per domenica prevede, se non dovesse esserci maltempo, la partenza del corteo storico alle 15.40 per piazza Ariostea, con un massimo di 70 persone per contrada. Successivamente, la corsa dei putti per il Palio di San Romano, delle putte per il Palio di San Paolo, delle asine per il Palio di San Maurelio infine l’ambita gara dei cavalli,per vincere il Palio di San Giorgio.

Veronica Capucci