Paracadutista travolge bagnante

Atterraggio errato, ferito un argentano allo show delle Frecce tricolori di Ravenna: grave il parà

ARGENTA. Tragedia sfiorata durante il lancio dei paracadutisti. Poco prima dell’atteso show delle Frecce tricolori, a Punta Marina, un militare 39enne della “Folgore” è finito fuori dalla zona di atterraggio travolgendo uno spettatore 52enne di Argenta che stava assistendo allo spettacolo sul lettino; sfiorata un’altra bagnante che è riuscita a spostarsi appena in tempo.

Soccorsi dal 118, sia il paracadutista dell’Esercito che turista ferrarese sono stati portati d’urgenza all’ospedale, il primo al reparto di ortopedia del “Bufalini” di Cesena per via delle fratture e della compressione alla colonna vertebrale riportata nel violento impatto, il secondo al “Santa Maria delle Croci” di Ravenna per il trauma toracico addominale legato al colpo subito. Sottoposti entrambi a Tac, dai primi accertamenti non sarebbero in pericolo di vita.

Il fuori-programma si è verificato verso le 17.20 durante i lanci acrobatici che facevano parte delle manifestazioni collaterali che precedevano lo spettacolo delle Frecce tricolori. Conclusa senza problema la sessione dei carabinieri del “Tuscania”, è stata la volta dei militari della “Folgore”. Ma quando l’esibizione degli appartenenti all’Esercito stava volgendo al termine il 39enne pisano - terzultimo del suo gruppo a lanciarsi nel vuoto - è finito fuori target durante la manovra per raggiungere il punto di atterraggio, situato a ridosso della riva in prossimità dello stabilimento “Angolo B”.

Sull’accaduto sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri che stanno cercando di ricostruire nel dettaglio dinamica e cause dell’incidente; l’ipotesi più probabile è che sia stata un’improvvisa folata di vento a disturbare la traiettoria del paracadutista. Una raffica che lo avrebbe portato ad allontanarsi di alcuni metri rispetto all’obiettivo, facendolo finire proprio a ridosso degli ombrelloni e dei lettini dove era assiepato il pubblico. Colta di sorpresa, la gente ha cercato di spostarsi anche se molti si sono resi conto solo all’ultimo di quanto stava accadendo. Si è trattato infatti di frazioni di secondo. Qualcuno è riuscito a schivare l’impatto, come la signora che abbassandosi ha evitato di essere colpita; non ce l’ha invece fatta il 52enne ferrarese che è stato centrato in pieno dal paracadutista.

Immediatamente sono stati attivati i soccorsi. Sul posto sono intervenute in prima battuta le ambulanze che già si trovavano a Punta Marina, dove erano stati dislocate in concomitanza con la manifestazione, mentre dalla centrale operativa del 118 è stata inviata sul posto un’automedicalizzata ed è stato fatto alzare in volo anche l’elicottero.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi