«Seguiremo passo per passo la bonifica»

Ieri manifestazione della Lega Nord davanti al PalaSpecchi. Lodi: si faccia un referendum

Nicola Naomo Lodi è soddisfatto dell'imminente sgombero del Palaspecchi e lo fa posando per la foto con la ruspa. Ieri sera durante la manifestazione organizzata dalla Lega Nord nei pressi dell’edificio l'attivista ha dichiarato che «sembra ci sia un imminente sgombero. La situazione lì dentro è drammatica, e la relazione di De Togni, dirigente Asl, lo dimostra chiaramente parlando di criticità sanitaria. Qui ci sono minori e donne incinte, e lo testimoniano i video. Ragazzini di 12, 13 anni o poco più escono dal Palaspecchi e vanno in giro a delinquere». Lodi ribadisce la necessità di eseguire prima lo sgombero poi la bonifica, e ha spiegato che non si fida della società di Parnasi, che dalla prossima settimana dovrebbe provvedere allo sgombero.

«Verremo a controllare, a vedere l' operato, e vogliamo sapere come saranno smaltiti i rifiuti, quali aziende interverranno, e tutto quanto riguarda la tempistica», ha commentato.

Alla manifestazione è intervenuto anche Alan Fabbri, capogruppo Lega Nord in Regione, che ha spiegato come «ormai questo sia diventato un appuntamento mensile. Bene la bonifica, questa manifestazione serve per sollecitare l’amministrazione e il sindaco a fare quello che ha detto. Spero che il primo cittadino compia questo atto con coraggio. Qui dentro ci sono bambini, bombole di gas ammassate, e mi fa specie che quando noi organizziamo le nostre sagre ci tartassano con la sicurezza. Due pesi e due misure».

L’esponente leghista ha parlato anche di un prossimo incontro a Roma con Fabbri e Parnasi e ha spiegato come sarebbe importante «un referendum tra i cittadini ferraresi per chiedere cosa vogliono che sia edificato in questa zona, al posto dell' attuale Palaspecchi». (v.c.)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi