Artigiano multato 35 volte dall'autovelox Dopo il boom di multe il Comune attiva l'impianto a ore

La Statale Adriatica ad Argenta, il velox alla Celletta

Un argentano vertice della spiacevole graduatoria si è rivolto al suo Comune: tutta colpa del velox della Celletta che fa strage di automobilisti e adesso verrà spento sei ore al giorno

ARGENTA. C'è una persona ad Argenta, che detiene lo spiacevole primato delle multe che gli sono state contestate con le rilevazioni di velocità del velox fisso piazzato sulla statale 16 nei pressi del santuario della Celletta: in tutto trentacinque, in tre mesi.

Un impianto che sta creando polemiche e problemi a non finire, tanto che l'amministrazione ha deciso di spegnerlo sei ore al giorno, dopo il boom di multe e le stragi di automobilisti.

 

Si tratta di un artigiano che è balzato al vertice di una graduatoria che vede casi di automobilisti che si sono visti recapitare pacchetti da 10 contravvenzioni, altri da 12. Ma quella dell’artigiano è una situazione davvero particolare: da luglio (quando è stato montato il velox fisso) a questi giorni, ha ricevuto complessivamente 35 multe per aver superato nei più disparati orari del giorno e della notte il limite di velocità.

Giorni fa l’uomo si è recato in municipio per far presente la sua situazione, compresa quella economica. E ha riferito di essere stato ricevuto dal sindaco e di avergli esternato la sua preoccupazione non solo per la somma da pagare, ma anche per il timore di una ecatombe di punti sulla patente. La sua situazione è stata analizzata con la dovuta attenzione e da quanto risulterebbe è stata trovata una soluzione che tiene conto di tutti i fattori che interagiscono nella vita di questo artigiano argentano. (g.c.)