Comacchio, consiglio comunale a mezzanotte per non rifare i conti

Inedita convocazione: ‘colpa’ della legge di Stabilità-sprint. Si discuterà di bilancio, aliquote e della nascita di Clara spa

COMACCHIO. Saranno discussi subito dopo la mezzanotte di domenica i 17 punti all’ordine del giorno del Consiglio comunale, tra i quali spicca l’approvazione del bilancio di previsione per il 2017. Ha destato molta curiosità la convocazione notturna dell’assemblea consiliare lagunare, dopo la pubblicazione dell’avviso nella home page del sito del Comune. «Non c’è nessun errore di battitura – spiega il presidente del consiglio, Robert Bellotti - come è dettagliatamente riportato nella convocazione, vista la tempistica della legge di Stabilità 2017 e visto che l’iter di approvazione del bilancio di previsione è già stato regolarmente avviato con la presentazione effettuata nella seduta del 29 novembre scorso, abbiamo dovuto procedere a convocare il Consiglio comunale, anticipando così la pubblicazione della legge di Stabilità sulla Gazzetta ufficiale».

In poche parole se la legge di Stabilità approvata dal governo, dopo che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella aveva congelato le dimissioni del premier Matteo Renzi, proprio in funzione di quell’adempimento, venisse pubblicata lunedì mattina, l’iter di approvazione del bilancio comunale dovrebbe ripartire da zero. L’approvazione del documento programmatico-finanziario che impegna il Comune per il 2017, deve quindi avvenire prima della pubblicazione delle legge di Stabilità, perché in caso contrario sarebbe destinato a cambiare il percorso assegnato alla materia tributaria.

«L’orario è stato deciso nella conferenza dei capigruppo - aggiunge Bellotti - e non si è potuto optare per una diversa scelta, non solo per le tempistiche strette, ma anche per i numerosi impegni istituzionali di questi giorni, già pianificati».

La seduta, convocata in prima convocazione a mezzanotte e un quarto, riserverà, in apertura, il consueto spazio a mozioni, interpellanze, interrogazioni e alle comunicazioni. Si passerà poi alla verifica della qualità e della quantità di aree e fabbricati da destinare alla residenza e alle attività produttive e terziare con determinazione dei prezzi di cessione per il 2017. Sono inoltre previste le approvazioni del piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari per l’anno 2017 e del programma triennale dei lavori pubblici.

Verrà poi approvato il nuovo regolamento di applicazione della Tasi, confermata l’aliquota dell’addizionale Irpef per il 2017 e determinate le aliquote Imu e Tasi per il prossimo anno. L’approvazione del Documento unico di programmazione precederà quella del bilancio di previsione. Verrà poi approvato il progetto di fusione per incorporazione di Cmv raccolta srl in Area spa con modifica della denominazione sociale in Clara spa, punto rinviato nell’ultima seduta.